Archivi tag: Serato

[News] PioneerDj lancia il CDJ-3000

Il CDJ di PioneerDj si è evoluto in modo significativo dagli anni Novanta. Se il CDJ-3000 è per molti aspetti completamente diverso dalle prime unità, mantiene un’interfaccia intuitiva, dalla risposta straordinaria, che permette di manipolare la musica in modi virtualmente infiniti

Il nuovo CDJ-3000 mantiene la nomenclatura CDJ, pur non disponendo più di una unità di lettura del disco ottico. Questo per conservare e, se possibile, valorizzare il branding di un device ed una tecnologia che hanno, di fatto, rivoluzionato le console di tutto il mondo.

La nuova MPU, ossia il microprocessore presente nell’unità gestisce l’unità, garantendo prestazioni stabili e consentendo nuove funzionalità avanzate, interfacciandosi con gli altri componenti del player per creare un’esperienza di DJing semplice e diretta. Le tracce e gli Hot Cue vengono caricate più velocemente grazie anche alla connessione Gigabit Ethernet che consente di condividere e riprodurre file audio da dispositivi USB e card SD su un massimo di sei unità CDJ-3000, in combinazione ad un mixer a 6 canali come il DJM-V10.. CDJ-3000 è anche un dispositivo Hardware Unlock per rekordbox. Perciò, per utilizzare la modalità Performance, basta semplicemente aggiornare all’ultima versione del software, anche se si sottoscrive il piano di abbonamento gratuito. 

Il lettore dispone ora di un dettagliatissimo touch screen da 9 pollici, dotato di una risoluzione aumentata del 150% rispetto al display del CDJ-2000NXS2. Pur mantenendo il layout familiare cui siamo stati abituati, troviamo nuovi comandi e funzioni, come Touch Preview che consentono una selezione della traccia rapida e diretta, insieme a molte funzionalità originali come Touch Cue, Stacked Waveform, e 3Band Waveform,

Adesso gli Hot Cue hanno 8 pulsanti dedicati, il doppio di quelli presenti sul CDJ-2000NXS2, e trovano posto, i da sinistra a destra, sotto il display in prossimità della forma d’onda per un utilizzo più intuitivo. È ora possibile effettuare il Beat Jump tramite i nuovi pulsanti hardware, e premete Key Sync per mixare armonicamente. Si può creare anche una gamma più ampia di loop tramite il nuovo pulsante 8-Beat Loop, in aggiunta al classico controllo 4-Beat.

La jog wheel del CDJ-3000è stata completamente riprogettata per creare l’azione più fluida di qualsiasi multi player. La latenza è la migliore in assoluto, ed è possibile usare lo schermo LCD al centro della jog per tenere sott’occhio la posizione di riproduzione e visualizzare la copertina dell’album.

Il pannello superiore ora in alluminio di alta qualità e i pulsanti play, cue, e Hot Cue sono stati riprogettati per una maggiore resistenza,. Il cavo di alimentazione V-Lock può essere bloccato proteggendo da disconnessioni accidentali che potrebbero interrompere la performance. Con l’unità viene anche fornito un cavo digitale di alta qualità che è facile da gestire ed è perfetto per l’utilizzo in club e in setup professionali.

Touch screen da 9”, ad alta risoluzione, con caratteristiche mai viste prima: trovate tutte le informazioni che vi servono con una sola occhiata

Con un touchscreen più grande e più luminoso di quello del CDJ-2000NXS2, è stato possibile aggiungere informazioni extra, shortcut e pulsanti per le categorie e le funzioni usate più frequentemente, come Playlist e Search, in modo da accedervi direttamente in qualsiasi momento. La GUI (interfaccia utente grafica) risulterà subito familiare se si è usato il CDJ-2000NXS2, ma ora si possono personalizzare le informazioni che vogliamo vedere e impostare preferenze per l’aspetto come la dimensione del testo. Ora si possono far scorrere ile dita sullo schermo per navigare e usare la funzione di ordinamento per riorganizzare la lista delle tracce toccando il display. Tutto questo migliora il work flow e aiuta a navigare tra le tracce nel modo più istintivo.

Le nuove funzioni che aiutano a scegliere la traccia perfetta per inserirla nel mix:

  • Touch Preview

Sentite qualsiasi parte di una traccia che volete preascoltare semplicemente toccando la sua forma d’onda nel punto desiderato nella sezione di navigazione. Se avete più player CDJ-3000 connessi ai mixer DJM-V10 o DJM-900NXS2 via Pro DJ Link, potete persino preascoltare le tracce da un altro player grazie a Link Cue.

  • Touch Cue

Ascoltate un’altra sezione della traccia in riproduzione toccando la forma d’onda: il pubblico non sentirà ciò che state facendo. Questo è utile quando volete familiarizzare con gli sviluppi di una traccia per identificare con precisione un mix point, specialmente durante il passaggio da un DJ a un altro e durante i DJ set back-to-back. Link Cue (vedi sopra) vi permette persino di ascoltare parti differenti della traccia che un altro DJ sta suonando su un player separato.

  • Stacked Waveform

Tenete d’occhio la forma d’onda ingrandita della traccia sul player master e della traccia successiva, tutto su uno schermo. Identificate i mix point e controllate visivamente che le beatgrid siano perfettamente allineate con una sola occhiata.

  • Supporto della 3Band Waveform

Capite come suona una traccia senza nemmeno ascoltarla. 3Band Waveform usa colori differenti per indicare il volume di ogni banda di frequenza analizzata da rekordbox, così che possiate vedere la composizione della musica guardando semplicemente la forma d’onda. 3Band Waveform si aggiunge alle precedenti opzioni RGB e Blue. 

Key Sync e Key Shift

Premete il pulsante Key Sync e il CDJ-3000 regola automaticamente la tonalità della traccia successiva per farla corrispondere a quella che sta suonando sul master deck, aiutandovi a realizzare un mix armonico e lineare. Con Key Shift sul touch screen, potete trasporre manualmente la tonalità di una traccia verso l’acuto o verso il basso.

La nostra migliore jog wheel di tutti i tempi

Scratch senza sforzi e alterazioni dell’intonazione delle tracce. Abbiamo riprogettato il meccanismo interno della jog wheel per ottenere la risposta più rapida di qualsiasi unità CDJ noi mai prodotta. Lo schermo LCD al centro indica la posizione di riproduzione e mostra le copertine per ricordarvi con una veloce occhiata, quali tracce sono caricate in ogni deck. 

Interfaccia esecutiva completamente ricostruita

Tutto a portata di mano con i controlli riprogettati e le nuove funzioni del CDJ-3000: il layout intuitivo permette di utilizzare il CDJ come se fosse uno strumento musicale.

  • Otto Pulsanti Hot Cue

Effettuate in modo intuitivo il trigger degli Hot Cue con gli otto tasti che vanno da sinistra a destra sotto il display della forma d’onda. La disposizione su una linea rende più naturale la selezione dei cue point secondo la loro posizione nella traccia.

  • Pulsanti Beat Jump Dedicati

Saltate avanti o indietro dalla posizione corrente nella traccia premendo i pulsanti dedicati Beat Jump. Potete impostare il numero di beat da quantizzare su un valore di 1/2, 1, 2, 4, 8, 16, 32, o 64 beat.

  • Avanzata Sezione Auto Beat Loop 

Insieme all’apprezzato controllo 4-Beat Loop ereditato dal CDJ-2000NXS2, CDJ-3000 include un inedito pulsante 8-Beat Loop che espande le possibilità creative. Volete creare loop poliritmici? Usate le opzioni evolute con la selezione di loop con beat dispari, creando combinazioni mai proposte. 

Opzioni esecutive flessibili

Riproducente musica analizzata da rekordbox su drive USB tramite la modalità Export o collegate il vostro laptop con il controllo USB-HID per usare Link Export o la modalità Performance. Essendo il CDJ-3000 un dispositivo Hardware Unlock, potete usare gratuitamente la modalità Performance – senza necessità di un piano di abbonamento a pagamento – e riprodurre tutte le tracce nella vostra libreria di rekordbox, incluse tutte quelle da Beatport/Beatsource LINK e SoundCloud Go+ (abbonamenti richiesti per i servizi in streaming).

Potete persino collegare il vostro iPhone al CDJ-3000 tramite un cavo USB*2 e selezionare la vostra musica direttamente dall’ultima versione iOS di rekordbox, che supporta tipi di file lossless inclusi WAV, FLAC, ALAC, e AIFF così come MP3 e AAC. 

Prossimamente verrà rilasciata una nuova release di Serato DJ Pro che introdurrà il supporto ufficiale del CDJ-3000, perciò attenti alle news su questo argomento.

Pro DJ Link con un migliore supporto delle luci

Sincronizzate suoni e luci grazie alla compatibilità con la nuova funzionalità Lighting di Pro DJ Link. CDJ-3000 invia informazioni dell’analisi della frase da rekordbox (PC/Mac) per controllare gli effetti delle luci tramite RB-DMX1 (disponibile separatamente) per uno show sempre più spettacolare. 

Un grazie a Giona Guidi, dj e produttore internazionale, direttore musicale degli eventi Emporio Armani, che ha assistito alla presentazione alla stampa e ci ha prontamente fornito i contenuti per il presente articolo.

CDJ-3000 è oggi disponibile al prezzo consigliato di €2.399, IVA inclusa.

[News] Pioneer Dj presenta il DJM-V10 Mixer 6 Canali

Link a PIoneer DJ

Il mixer DJ digitale DJM-V10 di Pioneer DJ è il primo di una nuova serie di prodotti, rivolto ai DJ audiofili e a quelli con esigenze di mixaggio, instradamento ed esecuzione più complesse rispetto alla media; il tipo di DJ per cui il DJM-900NXS2, ad esempio, può sembrare una scelta limitante.

In quanto tale, è la risposta di Pioneer ai mixer di Allen & Heath, e in particolare al modello PlayDifferently 1, che offre una vasta gamma di input, output e opzioni di routing, offrendo un livello di controllo senza precedenti e una miriade di opzioni per la personalizzazione del flusso di lavoro.

Dotato di 6 canali audio principali, ha una struttura interamente in metallo che conferisce un aspetto robusto e professionale. Con la migliore scheda audio di qualità di qualsiasi mixer Pioneer DJ fino ad oggi, e per ammissione di Pioneer DJ, migliore qualità audio rispetto al DJM-900NXS2, è un prodotto premium con un corrispondente prezzo premium.

Tra le caratteristiche più innovative di questo DJM-V10, troviamo un isolatore a tre bande controllato da manopole di grandi dimensioni, EQ a quattro bande per canale, filtri separati e canale FX (quest’ultimo con il proprio set di controlli dei parametri), compressori su ogni singolo ingresso per dare più “punch” al brano in riproduzione, un touchscreen nel Beat FX e possibilità di monitorare ingressi indipendenti su due paia di cuffie.

I DJ che suonano con apparecchiature extra (drum machine, sequencer, sintetizzatori, effetti e così via), o con altri DJ e / o musicisti, potranno contare su funzionalità come USB dual laptop, due canali microfonici (con equalizzatore condiviso) e molto altro ancora. Questo tipo di artisti sono sicuramente il mercato target per Pioneer Dj e il DJM-V10.

Da notare che, in questo DJM-V10, alcuni dei controlli che normalmente ti aspetteresti di trovare fisicamente sul hardware, come siamo stati abituati nella precedenti generazioni, sono stati trasferiti sul touchscreen. Ad esempio, le impostazioni della curva del fader per i crossfader e i fader dei canali sono ora controllate da qui.

Nel retro del DJM-V10 troviamo ovviamente tutti gli ingressi/uscite, Send/Insert Fx, Link, Mic etc. Ma la cosa che salta all’occhio é l’output digitale il digitale qui, che in presenza di impianti audio compatibili, ciò consente di avere un percorso del segnale completamente digitale dai lettori agli altoparlanti.

L’unità è stata progettata per essere utilizzata con i CDJ DJ Pioneer collegati in rete e, come con il DJM-900NXS2, può essere collegata ai CDJ tramite un hub.

Funziona anche con Rekordbox DJ in esecuzione su un laptop (c’è il pieno controllo Midi del mixer) e, in un prossimo aggiornamento, funzionerà con Serato DJ Pro e Traktor Dj, a condizione che l’utente abbia acquistato il pacchetto di espansione del kit Club di Serato DJ

Poiché mantiene il multi I / O del DJM-900NXS2, può anche essere utilizzato con software come l’app DJM-REC e l’app per effetti RMX per iPad di Pioneer DJ, per impostare la registrazione e gli effetti esterni.

DJM-V10 sarà disponibile dagli inizi di febbraio al prezzo di 3.299 euro.

[News] Serato compatibile con MacOs Catalina (limitatamente)

Serato ha aggiornato DJ Pro e DJ Lite per includere la compatibilità con macOS Catalina. Come notato da The Verge, sia la versione a pagamento che quella gratuita del software Serato sono ora pienamente compatibili con la nuova app Music in Catalina.

Con la fine di iTunes, Apple ha rimosso il supporto per i file XML su macOS, con grande fastidio dei DJ di tutto il mondo, molti dei quali utilizzano software che si affidano a questi file per riprodurre musica.

I nuovi aggiornamenti di Serato consentiranno inoltre di caricare automaticamente le librerie Music in DJ Pro e Lite, quindi gli utenti non dovranno esportarle manualmente. Serato ha anche aggiornato Serato Studio per Catalina. Tuttavia, gli utenti dovranno attendere ancora un po ‘per il pieno supporto di Catalina nell’intera gamma di software Serato, secondo il rapporto:

Tuttavia, non tutti i prodotti Serato sono compatibili. Serato Sample e Pitch ‘n Time Pro e LE non lo sono ancora, ma l’azienda afferma che sta lavorando attivamente agli aggiornamenti. Inoltre, Serato avverte che c’è ancora dell’hardware DJ dei partner che non funziona con il nuovo sistema operativo e che questo aspetto è “fuori dal controllo di Serato”.

La nuova versione di DJ Pro e Lite è ora disponibile per il download. La nota di supporto include anche un elenco di hardware attualmente supportato da Catalina quando si utilizza Serato, nonché i dispositivi non ancora supportati e l’hardware attualmente in fase di test per la compatibilità.

[News] Non aggiornate a Mac Os Catalina prima di aver letto questo

Oggi Apple lancia macOS Catalina che, insieme all’aggiunta di molte nuove straordinarie funzionalità, è anche la morte di iTunes. Tuttavia, questo sta influenzando inavvertitamente la vita dei DJ.

La rimozione di iTunes in macOS Catalina termina contestualmente il supporto per i file XML mentre la riproduzione della musica passa all’app Music. Il file system XML è popolare tra le app DJ per l’ordinamento delle tracce in playlist e l’utilizzo di “Condividi XML libreria iTunes con altre applicazioni” per condividere la musica tra app DJ.

Ciò ha portato a un grosso problema per i DJ poiché app popolari come Serato e Traktor o Rekordbox che si basavano su file XML non saranno in grado di accedere alla musica. Se avete usato le playlist di iTunes per ordinare la musica in qualsiasi software, Catalina probabilmente cancellerà tutto.

Apple ha confermato il problema e fornito a The Verge una dichiarazione.

Il supporto dei file XML non è più disponibile su macOS Catalina. Apple sta lavorando a stretto contatto con gli sviluppatori di app per assicurarsi che il loro software sia aggiornato e compatibile con Catalina. Tuttavia, i clienti che utilizzano un’app non supportata devono contattare direttamente lo sviluppatore o, se è un’app mission-critical nel loro flusso di lavoro, si consiglia di continuare a utilizzare tale app su macOS Mojave fino a quando lo sviluppatore non aggiorna. iTunes su Windows non è cambiato, quindi le app dovrebbero funzionare normalmente.

Se sei un DJ che ha utilizzato file XML per le playlist, per il momento non eseguire l’aggiornamento a macOS Catalina. Almeno fino a quando gli sviluppatori non distribuiranno gli aggiornamenti per le loro app.

[News] Beatport lancia lo streaming per dj… e la licenza online SIAE?

Beatport Logo

I DJ sono abituati a portare in giro la loro musica su vinile e su dispositivi digitali esterni che magari spaccano un pó meno la schiena , ma presto potrebbero non averne più bisogno. Beatport ha recentemente introdotto il suo servizio Link da $ 15 al mese che trasmette le tracce direttamente all’hardware e al software DJ, inclusa l’app WeDJ entry-level di Pioneer e ora anche i deck Prime Series di Denon. Finché c’è una connessione a Internet,si potranno suonare le ultime uscite di Beatport senza collegare il laptop o un qualche dispositivo di archiviazione. E se non c’è una banda larga affidabile, non si cade nel panico perché é possibile archiviare 50-100 tracce offline (con le versioni Pro e Pro +), anche direttamente sui dispositivi Denon.

Il servizio è attualmente disponibile in versione beta con supporto per WeDJ, anche se l’integrazione con Denon e Rekordbox di Pioneer dovrà attendere fino alla fine del 2019. C’è anche un servizio beta di Beatport Cloud da $ 5 che è una versione meno costosa e non streaming di Link, inclusa la possibilità di riscaricare gli acquisti e ascoltare anteprime di due minuti in qualsiasi punto della forma d’onda. si può avere un’idea di come una melodia si fonderà con il proprio set senza doverla acquistare o semplicemente abbonarsi all’opzione più costosa di Beatport per l’accesso completo.

Questo non sarà una soluzione perfetta se non sei interessato a suonare musica elettronica. Tuttavia. Beatport ha recentemente reintrodotto Beatsource in collaborazione con DJcity come download store “open format” per una più ampia fonte di musica, inclusi hip-hop e mash-up. Quando arriverà l’integrazione con Denon, Beatport rilascerà un abbonamento Beatsource Link.

La domanda nasce spontanea: come la mettiamo in Italia con Licenza DJ Online di SIAE?

Bene facciamo subito chiarezza. Se stavate cercando una soluzione per togliervi di torno questo ridicolo balzello all’italiana allora potrebbe essere la scelta giusta per voi. Ricordiamo infatti che il principio alla base della Licenza é la “copia ad uso lavoro”. In altre parole la licenza entra in gioco solo se una traccia viene riversata, spostata, copiata da un supporto ad un altro. Se si compra da Beatport e si scarica sul disco del pc e poi si esporta su una pen drive usb scatta la licenza. Se invece si riproduce la traccia in pubblico utilizzando lo stesso hard disk su cui é stata originariamente scaricata la licenza non serve. Con lo streaming, di fatto, si accantona completamente la questione perché la riproduzione avviene in streaming o (In futuro) direttamente dal dispositivo Denon (e altre marche) che archivia le tracce offline per ovviare all’assenza di una connessione internet.