Archivi tag: pioneerdj

[News] Roger Sanchez inaugura la nuova serie online “Artist Masterclass” di Pioneer DJ

Pioneer DJ, annuncia una serie di eventi online dedicati alla community della musica elettronica e alla new generation DJ.
“Artist Masterclass” prevede diverse lezioni, webinar ed eventi sui social media, completamente gratuiti, con alcuni dei migliori DJ e produttori di musica elettronica del mondo.

La prima sessione della serie Pioneer DJ Artist Masterclass avrà come protagonista la leggenda della house music Roger Sanchez. Martedì 7 luglio alle ore 19.00 sulla piattaforma online Livestorme, ci rivelerà come organizza la libreria musicale in rekordbox, così da adattarla a ogni situazione e per suonare con quattro deck.

Ci saranno anche domande & risposte dal vivo: gli utenti avranno così la possibilità di rivolgere a Roger le domande più scottanti e ricevere consigli dal valore inestimabile su come preparare al meglio playlist e tracce, per esibirsi le nelle performance live.

L’accesso alla Artist Masterclass dal vivo è limitata ai primi 1.000 iscritti, in base all’ordine di prenotazione. Chiunque si registri all’evento potrà accedere a una registrazione della sessione on-demand dopo la sua conclusione. Basta cliccare sul link Livestorm nella email che riceverete dopo la registrazione.

Registratevi qui per seguire l’evento online. Su social media di Pioneer Dj potrete tenervi aggiornati su nuove sessioni, quindi vi suggeriamo di seguire i profili se già non lo fate.

· www.facebook.com/pioneerdjglobal
· www.twitter.com/pioneerdjglobal
· www.youtube.com/pioneerdjglobal
· www.instagram.com/pioneerdjglobal

Roger Sanchez ci mostra come organizza la sua library di rekordbox
Martedì, 7 luglio
10AM PT / 1PM ET / 6PM BST / 7PM CET

[News] Pioneer Dj estende a 90 giorni il periodo di prova dell’ App DJM-REC

Parliamo della app per la registrazione di mix DJ di alta qualità, DJM-REC, che consente di registrare efficacemente e archiviare poi facilmente i mix attraverso l’iPhone o l’iPad.

DJM-REC normalmente offre un periodo di prova di 30 giorni ma, in virtù del momento che stiamo attraversando, e per favorire la creatività degli artisti, Pioneer Dj ha deciso di estendere a 90 giorni.

DJM-REC si collega facilmente ai mixer della serie DJM dotati di funzione send/return* con un unico cavo USB. DJM-REC è in grado di controllare il limitatore di picco nel mixer DJ pr ridurre al minimo il clipping e la distorsione, anziché doverlo fare manualmente nel dispositivo di registrazione.

L’ App consente di eseguire lo streaming in diretta del mix attraverso YouTube, Facebook Live, Periscope, Instagram e Snapchat e caricare facilmente il tutto su servizi cloud come Mixcloud, SoundCloud e Dropbox.

Vengono create automaticamente registrazioni temporali (time-stamp) dei brani modificabili, grazie alle informazioni del fader trasmesse dal mixer DJM all’app, semplificando così la creazione di elenchi dei brani.

I suoni registrati nell’iPhone o nell’iPad possono anche essere istradati ai mixer della serie DJM con la funzione send/return digitale.

L’ App consente la registrazione analogica anche senza che il dispositivo sia collegato a un mixer, utilizzando un microfono esterno con la funzione microfono dell’iPhone o dell’iPad.

[News] Pioneer DJ svela Rekordbox 6.0 ed iOS 3.0

Pioneer Dj annuncia la disponibilità di rekordbox ver 6.0 che permette di sincronizzare l’intera libreria musicale su più dispositivi tramite l’applicazione in cloud Dropbox. L’app è stata ripensata per una gestione centralizzata della musica, che salva le tracce nel cloud, così che l’utente possa riprodurle su più dispositivi diversi.

Tre nuovi piani di abbonamento che offrono caratteristiche diverse: Free, Core e Creative. Per la prima volta, con la modalità Export, gli utenti possono preparare i set un ambiente di virtual DJing avanzato usando il modo Performance, che ora è gratuito. Scegliendo il piano Creative in rekordbox ci si garantirà l’accesso in cloud alla versione più recente della libreria, ovunque ci si trovi. Preparare playlist, tracce e metadata come i cue point sul computer in studio prt poi scaricare tutto sul laptop. Si possono persino scegliere playlist e tracce da trasferire sul/dal proprio iPhone. Si può aggiornare la libreria su iPhone e i cambiamenti si rifletteranno su tutti i dispositivi. Se il computer va perso o subisce dei danni, la musica e i metadata della DJ library restano aggiornati e al sicuro salvati nel cloud.

Volete usare tutti i suoni più attuali nei vostri mix? rekordbox per Mac/Windows (ver. 6.0) ora è integrato con Inflyte, la piattaforma di promozione musicale globale. Potete usare rekordbox per Mac/Windows (ver. 6.0) per navigare tra le tracce nel vostro Inflyte Promo Locker e, se avete abilitato Dropbox, rekordbox è in grado di importare automaticamente i promo per voi. Anche il nuovo rekordbox per iOS (ver. 3.0) introduce molte nuove caratteristiche che rendono ancora più semplice la preparazione delle performance con il supporto di un numero più ampio di tipi di file.

rekordbox: i piani di abbonamento

Con il rilascio di rekordbox ver. 6.0, abbiamo la possibilità di scegliere tra un piano gratuito e due piani di abbonamento mensili, in offerta lancio a 6,99 euro (poi 9,99) e 9,99 (successivamente 14,99 euro. È possibile passare da un piano all’altro quando si desidera provare nuove possibilità incluse in un piano superiore, ad esempio Cloud Library Sync.

Offerte introduttive

Esiste un periodo di prova di 30 giorni per i piani di abbonamento di rekordbox ver. 6.0. Questa offerta è aperta a tutti, anche se avete usato una prova gratuita di rekordbox per una versione precedente dell’applicazione. Dopo il periodo di prova, sarà disponibile un’offerta speciale introduttiva sino al 13 luglio 2020.

Se non si desidera sottoscrivere un abbonamento e godere di Cloud Library Sync si può comunque sincronizzare con il dispositivo mobile sulla stessa rete Wi-Fi attraverso Mobile Library Sync.

Funzioni Principali di rekordbox per Mac/Windows (ver. 6.0)

  1. Gestione centralizzata di varie sorgenti musicali Gestite globalmente tutta la vostra musica con rekordbox ver. 6.0. Oltre ai file sull’hard drive e quelli nel cloud e nel vostro Inflyte Promo Locker, potete accedere alle tracce dai servizi di streaming Beatport LINK e SoundCloud Go+. Tutti i vostri file saranno analizzati dall’applicazione, permettendovi di visualizzare le forme d’onda, creare Playlist, impostare Hot Cues, e taggare le tracce – qualsiasi sia la loro provenienza. E in più, il supporto del nuovo servizio di streaming per DJ Beatsource LINK, offerto dai servizi di distribuzione di musica per DJ Beatport e DJcity, sarà disponibile con un update di rekordbox alla fine della primavera.
  2. 3Band waveform vi offre una rappresentazione visiva delle frequenze Basta un’occhiata per capire come suona una traccia senza doverla ascoltare. 3Band waveform usa colori diversi per indicare il volume di ogni gamma di frequenze. I tre elementi sono sovrapposti (forma d’onda intera) o suddivisi in livelli uno sull’altro (forma d’onda ingrandita) a seconda del modo di visualizzazione scelto, perciò potete vedere la composizione della musica semplicemente guardando la forma d’onda.
    • Azzurro = bassi
    • Ambra = medi
    • Bianco = acuti
  3. L’opzione Light nelle impostazioni Skin migliora grandemente la visibilità all’aperto Se il sole brilla sul vostro schermo, impostate Skin sul modo Light e potrete vedere molto più chiaramente tutte le informazioni in rekordbox. Se state suonando in un festival, a un party in piscina, o in qualsiasi altro evento all’aperto, navigare tra le tracce è più facile grazie allo sfondo bianco e alla speciale interfaccia ad alto contrasto.
  4. Auto Relocate trova automaticamente le tracce mancanti Non “perderete” mai più una traccia grazie alla funzione Auto Relocate. Se la traccia successiva da riprodurre manca all’appello perché l’avete spostata, rekordbox la cerca ovunque in una cartella specifica scelta da voi (per es., la vostra cartella Pioneer DJ) sino a quando non la trova, corregge il percorso, e la riproduce dalla nuova posizione.
  5. Supporto di Ableton Link per la sincronizzazione con varie app e hardware Sincronizzate il tempo del master deck di rekordbox con altre app sul vostro dispositivo, app su dispositivi esterni, e hardware compatibile con la tecnologia Ableton Link. Lavorate fianco a fianco con DJ che usano applicazioni per la performance differenti, mantenete i campionatori e gli strumenti a tempo con le vostre tracce, e sincronizzate la vostra musica con software VJ e LJ che supportano Ableton Link.

https://www.youtube.com/watch?v=OjfA5NoLT4c

Funzioni Principali di rekordbox per iOS (Ver. 3.0)

  1. Mobile Library Sync Sincronizzate la libreria sul vostro iPhone connettendolo alla stessa rete del vostro computer. Potete scaricare l’intera libreria o le singole playlist e tracce che vi servono. Qualsiasi aggiornamento effettuato alle playlist o tracce sul vostro telefono diviene effettivo quando vi collegate al Wi-Fi.
  2. Supporto della connessione diretta a CDJ e a XDJ Trovate, rivedete e preparate le tracce quando volete e riproducetele direttamente dal vostro telefono su CDJ e XDJ selezionati. Non è necessario importare o esportare i file sul vostro laptop. Perciò, se scoprite un pezzo irresistibile appena prima del set (o anche durante), potete riprodurre il file analizzato con gli Hot Cues, ecc.
  3. Nuova interfaccia utente grafica per prepararvi senza problemi Un workflow più semplice e lineare. Abbiamo creato il nuovo design e funzionalità innovative per rendere più facile e diretta la preparazione dello show, anche su un piccolo schermo. Tutte le seguenti operazioni possono essere effettuate con una mano sola:
    • Playlist Box – per una gestione intuitiva della musica Tenete come riferimento la playlist/collezione in cui state navigando e tenete d’occhio la destinazione a cui state inviando le tracce, che appare al fondo della schermata. Con Playlist Box, sapete sempre dove state spostando le tracce.
    • Quick Cue – richiamate e impostate rapidamente i cue point Posizionate a sinistra il pulsante Quick Cue per impostare i vostri Memory Cue, posizionatelo a destra per impostare gli Hot Cues, e toccatelo per impostare Realtime Memory. Non è necessario cambiare schermata.
    • Realtime Memory – impostate al volo i Memory Cue Impostate un punto Memory Cue semplicemente toccando il pulsante Quick Cue. Potrete farlo durante la riproduzione della traccia o anche durante Auto Beat Loop. Così non dovete arrestare la musica e premere cue, poi Memory, e il vostro groove non si ferma mai.
    • Dual Control – preascolto di punti specifici nei mix Controllate come suonerà più avanti un mix. Quando attivate Dual Control, tutte le funzioni vengono collegate per entrambi i deck. Perciò, con entrambe le tracce che suonano in sincrono potete effettuare il Beat Jump in avanti o scorrere col dito le forme d’onda ed entrambe le tracce avanzano in modo sincronizzato. Questo vi permette di sentire come si svilupperà il mix senza dover attendere che la riproduzione delle tracce arrivi a quel punto.
    • Deck A/B Indipendenti – preparate facilmente ogni deck Quando sono visualizzati entrambi i deck in modalità Player, potete visualizzare il Deck A o B da solo scorrendo col dito verso sinistra (per vedere il Deck A) o verso destra (per vedere il Deck B). Poi potete selezionare una nuova traccia o regolare qualsiasi parametro cue o grid per quel singolo deck. Scorrete ancora col dito e tornate alla visualizzazione di entrambi i deck.
  4. Funzionalità espanse comparabili a quelle della modalità Export La preparazione di ogni spettacolo e il DJing con rekordbox per iOS (ver. 3.0) risulta simile all’utilizzo della modalità Export della versione più recente di rekordbox (ver. 6.0). Usate Beat Jump e Manual Loop, modificate le tracce e le informazioni My Tag, e trovate la traccia successiva più adatta da riprodurre con la funzione Matching. Potete anche riprodurre più tipi di file diversi, inclusi WAV, FLAC, e ALAC, così come file MP3 e AAC.

[News] Beatport lancia lo streaming per dj… e la licenza online SIAE?

Beatport Logo

I DJ sono abituati a portare in giro la loro musica su vinile e su dispositivi digitali esterni che magari spaccano un pó meno la schiena , ma presto potrebbero non averne più bisogno. Beatport ha recentemente introdotto il suo servizio Link da $ 15 al mese che trasmette le tracce direttamente all’hardware e al software DJ, inclusa l’app WeDJ entry-level di Pioneer e ora anche i deck Prime Series di Denon. Finché c’è una connessione a Internet,si potranno suonare le ultime uscite di Beatport senza collegare il laptop o un qualche dispositivo di archiviazione. E se non c’è una banda larga affidabile, non si cade nel panico perché é possibile archiviare 50-100 tracce offline (con le versioni Pro e Pro +), anche direttamente sui dispositivi Denon.

Il servizio è attualmente disponibile in versione beta con supporto per WeDJ, anche se l’integrazione con Denon e Rekordbox di Pioneer dovrà attendere fino alla fine del 2019. C’è anche un servizio beta di Beatport Cloud da $ 5 che è una versione meno costosa e non streaming di Link, inclusa la possibilità di riscaricare gli acquisti e ascoltare anteprime di due minuti in qualsiasi punto della forma d’onda. si può avere un’idea di come una melodia si fonderà con il proprio set senza doverla acquistare o semplicemente abbonarsi all’opzione più costosa di Beatport per l’accesso completo.

Questo non sarà una soluzione perfetta se non sei interessato a suonare musica elettronica. Tuttavia. Beatport ha recentemente reintrodotto Beatsource in collaborazione con DJcity come download store “open format” per una più ampia fonte di musica, inclusi hip-hop e mash-up. Quando arriverà l’integrazione con Denon, Beatport rilascerà un abbonamento Beatsource Link.

La domanda nasce spontanea: come la mettiamo in Italia con Licenza DJ Online di SIAE?

Bene facciamo subito chiarezza. Se stavate cercando una soluzione per togliervi di torno questo ridicolo balzello all’italiana allora potrebbe essere la scelta giusta per voi. Ricordiamo infatti che il principio alla base della Licenza é la “copia ad uso lavoro”. In altre parole la licenza entra in gioco solo se una traccia viene riversata, spostata, copiata da un supporto ad un altro. Se si compra da Beatport e si scarica sul disco del pc e poi si esporta su una pen drive usb scatta la licenza. Se invece si riproduce la traccia in pubblico utilizzando lo stesso hard disk su cui é stata originariamente scaricata la licenza non serve. Con lo streaming, di fatto, si accantona completamente la questione perché la riproduzione avviene in streaming o (In futuro) direttamente dal dispositivo Denon (e altre marche) che archivia le tracce offline per ovviare all’assenza di una connessione internet.

[Recensione] Pioneer XDJ-1000

XDj-1000

 

Primo lettore Pioneer DJ senza CD drive, l’XDJ-1000 risponde alla crescente esigenza di un lettore USB-only, che vanti le prestazioni della gamma CDJ. Potrebbe essere questo il modo più veloce per sintetizzare le innovative caratteristiche di questa interessante macchina targata Pioneer. Il trend degli ultimi anni, infatti, ha posto sempre di più le CDJ di alta gamma come strumenti al servizio della tecnologia portatile grazie alla possibilità di interfacciarsi e riprodurre la musica via USB/SSD o tramite l’utilizzo del già citato rekordbox. L’eliminazione della funzione di vero e proprio lettore Cd era solo una questione di tempo.

Ad oggi, quindi, con la presentazione dell’XDJ-1000 si è compiuto un’altro importante passo verso la digitalizzazione completa del workflow del DJ/Performer on stage.

XDJ-1000_angle_low

Molte caratteristiche sono ereditate dal lettore top di gamma CDJ-2000NXS, comprese le jog wheel da 206 mm e le funzionalità Slip Mode, Quantize e Beat Sync. Le novità più importanti riguardano sia il browsing che l’aggiunta di nuove funzionalità per l’editing live delle tracce: la nuovissima funzione Quantized Beat Jump/Loop Move, per esempio, permette ai DJ di spostarsi liberamente in avanti o indietro di 1, 2 o 4 battute all’interno di un loop, mentre l‘interfaccia GUI interattiva -grazie all’ampio touch screen LCD full-colour- contenente tab per Browse, Play e Perform, permette ai DJ sia l’accesso istantaneo all’ampio equipaggiamento/personalizazione del lettore sia a tutte le informazioni pertinenti alle tracce, come Wave Zoom, Beat Counter, Phase Meter e Key Analysis, oltre che a fornire accesso istantaneo a cue e loop preparati in precedenza.

Sicuramente ci troviamo davanti a un prodotto di qualità che si pone come top di gamma per tutti quei professionisti che vogliono elevare al massimo grado la spettacolarità e la fantasia della loro performance. Non ho dubbi che si imporranno come nuovo standard all’interno delle DJ-booth di tutto il pianeta, tuttavia, a mio avviso, non presenta caratteristiche così stravolgenti da dover obbligare i possessori di altre CDJ di alta fascia a cambiarle nel breve periodo.

Per maggiori informazioni e per consultare la scheda tecnica di questa impressionante macchina clicca qui.
Vi lasciamo con il video di presentazione con protagonista il talentuoso Pedestrian!