Archivi tag: Kontakt

[News] Native Instruments rilascia STRADIVARI VIOLIN

Il nuovo strumento KONTAKT di Native Instruments combina il suono incomparabile di un violino prezioso e raro con caratteristiche estese di performance, posizioni multiple del microfono e 20 articolazioni per creare parti di violino solista altamente realistiche e autentiche.

STRADIVARI VIOLIN è il culmine di diversi anni di pianificazione ed esecuzione collaborativa di Native Instruments, strumenti elettronici e il Museo del Violino a Cremona. Il violino è stato campionato con maestri musicisti nell’Auditorium Giovanni Arvedi, una sala da concerto acusticamente ricca progettata dal pioniere dell’acustica Yasuhisa Toyota. Per aiutare a catturare la rappresentazione più incontaminata del violino possibile, il sindaco di Cremona ha chiesto ai cittadini di mantenere bassi i livelli di rumore e bloccato il traffico intorno alla sala da concerto durante la registrazione.

Con una gamma di capacità prestazionali uniche, STRADIVARI VIOLIN consente agli utenti di produrre parti estremamente realistiche ed espressive. Ad esempio, le dissolvenze incrociate della velocità allineate in fase su articolazioni lunghe facilitano le transizioni naturali tra strati dinamici. La modellazione innovativa delle prestazioni del vibrato consente agli utenti di intrecciare il vibrato autentico nelle esibizioni in tempo reale. E una raccolta completa di 20 articolazioni – dallo staccato e il tremolo al sul pont e le armoniche – consente agli utenti di creare anche le performance più sfumate e realistiche.

STRADIVARI VIOLIN include due versioni dello strumento. Una versione multi-mic consente agli utenti di comporre lo spazio acustico perfetto mescolando posizioni ravvicinate, medie e lontane dei 32 microfoni impiegati per campionare il violino del Vesuvio. Una seconda versione dello strumento offre un mix solo stereo che è più leggero in termini di CPU e RAM di un utente, consentendo un flusso di lavoro più rapido e un focus extra per la composizione.

STRADIVARI VIOLIN è stato creato in collaborazione con e-instruments, specializzato nella realizzazione di strumenti campionati intensamente dettagliati, come le offerte di Native Instruments e SESSION STRINGS e SESSION HORNS. Con STRADIVARI VIOLIN, il team di strumenti elettronici ha catturato ogni nota su ogni corda del violino Vesuvio in modo che gli utenti possano incorporare una rappresentazione veramente autentica di questo strumento senza tempo nella loro prossima produzione.

Native Instruments ha anche pubblicato un documentario dietro le quinte, che mostra come il violino “Vesuvio” di Stradivari sia stato registrato a Cremona, la stessa città italiana dove fu costruita nel 1727.

Lo strumento é già disponibile online ed é compatibile con KONTACT 6 e il relativo Player gratuito

[NEWS] NATIVE INSTRUMENTS REGALA ANALOG DREAMS

Native Instruments

Oggi, le misure per controllare la pandemia COVID-19 stanno costringendo gran parte del mondo a un periodo senza precedenti di restrizioni, isolamento e incertezza, con la comunità musicale colpita in modo particolarmente duro. Native Instruments vuole supportare la comunità in questo periodo e aiutare le persone a casa a essere creative.

Native Instruments sta regalando lo strumento KONTAKT Play Series, ANALOG DREAMS, dotato di oltre 100 preset personalizzabili da bassi analogici gonfi ai pad eterei. Di solito in vendita a € 49, ANALOG DREAMS è gratuito fino al 31 marzo.

Oltre ad Analog Dreams, Native Instruments offre già una suite di strumenti, suoni ed effetti gratuiti con KOMPLETE START, il livello gratuito dei popolari bundle KOMPLETE di Native. Per i DJ, c’è TRAKTOR DJ 2, un’app DJing per desktop e iOS completamente gratuita. Perfetto per i mix di casa, le feste in casa o chiunque voglia avvicinarsi al mondo del DJ.

In una dichiarazione su Facebook, i dirigenti nativi Daniel Haver e Mate Galic hanno dichiarato:

“Questi sono tempi difficili per la comunità musicale globale.

Cancellazioni, chiusure e blocchi di città hanno colpito artisti e DJ particolarmente duri, con molte persone che affrontano lunghi periodi di isolamento. Stiamo esaminando i modi in cui possiamo supportare e ti incoraggiamo a sfruttare al massimo questo tempo per connetterti con gli altri, apprendere nuove abilità ed esplorare nuovi suoni.

Ecco perché stiamo rendendo ANALOG DREAMS gratuito fino alla fine di marzo: un piccolo regalo per tenerti ispirato durante tutto il tempo extra in studio.

State al sicuro, cercatevi l’un l’altro e continua a creare.

[Review] Output: Analog Brass & Winds

Come sintetizzatori e librerie di campioni, gli strumenti a fiato  sono considerati generalmente in modo estremamente convenzionale. Output, tuttavia, assume raramente il percorso convenzionale con i suoi strumenti virtuali. Nel caso di Analog Brass and Winds, la software house californiana mescola i suoni campionati con i toni analogici del synth e utilizza l’elaborazione audio digitale per portare i propri “fiati” fuori dai consueti binari e lo fa con con risultati sorprendenti. In altre parole, se state cercando degli strumenti a fiato tradizionali, siano essi trombe, sax, flauti in termini più “orchestrali”,  vi consigliamo di guardare altrove.

Analog Brass & Winds rivoluziona i classici suoni orchestrali  applicando la modulazione consolidata da Output nei precedenti strumenti, come Analogo Strings, coadiuvata da motori ritmici capaci di conferire movimento al suono e distinguerlo inequivocabilmente da qualsiasi altro plugin dello stesso tipo.

Primo Contatto

Una volta attivata la relativa libreria in Kontakt ed avviata l’istanza del plugin l’utente riconosce immediatamente tre aree principali dell’interfaccia grafica su cui poter intervenire per plasmare il suono a proprio piacimento. La prima ovviamente è quella che permette di scegliere il preset di partenza, comune peraltro a qualsiasi strumento Kontakt. L’intera libreria, che comprende più di 15 GB di brass, winds e synth, richiede Kontakt o Free Kontakt player.  L’intera libreria viene caricata contemporaneamente dal browser di Kontakt sul quale si apre un menu preimpostato con la possibilità di applicare filtri di ricerca per parole chiave, in modo da poter selezionare suoni adatti a una particolare funzione o alla propria ispirazione: Orchestral, Ensemble, Synth, Hybrid, Ambient etc.

Subito sotto troviamo cinque sezioni:

  • Main
  • Edit
  • Fx
  • Rhythm
  • Arp

Nella sezione principale Main si evidenziano immediatamente 4 controlli macro facilmente programmabili e che rendono straordinariamente semplice generare variazioni del preset che abbiamo scelto. Si tratta di cursori orizzontali che possono essere trascinati a destra o a sinistra incrementando i valori del parametro su cui agiscono e che cambiano a seconda del preset scelto. A titolo di esempio possiamo trovare Filter, Rhythm, Pulse, Tone, motion, vibrato etc. In questa area dell’interfaccia troviamo anche due finestre con la forma d’onda dei due campioni sorgenti della specifica patch prescelta.

Questa sezione permette di scegliere ulteriormente le sorgenti attraverso un browser che consente di esplorare le forme d’onda sorgenti in macro categorie. Il layer sorgente scelto modifica in modo creativo il suono di partenza e ci consente, volendo approfondire ulteriormente la personalizzazione, di scolpire e plasmare il risultato finale a nostro piacimento, in modo estremamente intuitivo ed agevole.


A seguire troviamo la sezione Edit destinata a coloro che desiderano creare le proprie impostazioni. L’interfaccia utente è ben presentata. con una schermata principale per la regolazione rapida delle sorgenti sonore agendo su parametri come ADSR, sintonizzazione, panoramica, larghezza stereo e flutter. Possiamo impostare l’ampiezza ADSR e gli inviluppi di pitch, con una regolazione della curva per il tempo di attacco dell’amplificatore. Flutter è un LFO addizionale molto interessante che può creare trilli o, usando il parametro fade, emulare il vibrato umano in modo più realistico rispetto agli LFO tradizionali. Facendo clic sulla scheda Avanzate di una fonte si accede alle impostazioni di colore, l’ultima delle quali modifica il timbro regolando l’assegnazione della key-root del campione.

La finestra FX consente di applicare una gamma di 11 tipi di filtri, risonanza incluso un Talk, un filtro formante, che possiamo assegnare a una macro per ottenere effetti anche molto estremi. Gli effetti incorporati possono essere applicati su ciascuno dei livelli sorgente audio (Layer Fx), ma anche a livello  globale sulla patch nel suo complesso (Global Fx).

La tipologia di effetti è la medesima per entrambe le sezioni Layer e Global e consiste in controlli sul Filtro, sulla Equalizzazione, Distorsione, Compressione, Delay e Riverbero.

La finestra del Rhythm consente di personalizzare le impostazioni di modulazione per creare movimento ed offre alcuni ritmi preimpostati che possono essere utilizzati fino a quando non si è raggiunta una certa familiarità con l’interfaccia e si può passare alla creazione del proprio algoritmo ritmico personalizzato. La capacità di modulare il ritmo dello strumento si estendono ben oltre il semplice gating delle note.  Possono essere modulati volume, panning, filtro di risonanza, distorsione e vari parametri di distorsione attraverso una libreria di LFO. In alternativa si può scegliere da un copioso menu di schemi di sequencer applicandoli così come sono, oppure usandoli come modelli per progettarne di propri. La modulazione è bipolare, quindi impostando la modulazione del filtro e della risonanza sui poli opposti, è possibile produrre movimenti ritmici decisamente creativi.

Per ultima abbiamo la sezione Arp la quale ci consente di sperimentare con gli arpeggiatori applicati alla patch prescelta ( o che abbiamo creato personalmente). Insieme ai parametri de ritmo, questo può aiutare a creare movimento nelle patch e può risultare particolarmente utile per modellare le linee melodiche e i synth lead. Abbiamo applicato una serie di regolazioni allo stesso giro melodico partendo dal preset originale per farvi saggiare come si possa intervenire su un suono muovendo semplicemente un cursore destra/sinistra o attivando un arpeggiatore.

In generale Output ha creato uno strumento virtuale ambizioso utilizzando un ibrido di sorgenti sonore orchestrali tradizionali e audio manipolato elettronicamente. Analog Brass & Winds è un plugin che si adatta ad un’ampia gamma di applicazioni, dalle colonne sonore cinematografiche ai generi elettronici. In più si integra facilmente con il software e l’hardware Native Instruments il cui NKS è ormai lo  standard del settore. I numerosi controlli sono disposti in modo logico e se non si è soddisfatti del preset così come viene offerto, la potenzialità e la facilità di approfondire la manipolazione del suono per crearne uno personalizzato è decisamente un pregio di questo Analog Brass & Winds.

 

[News] Native Instruments Session Guitars: Electric Sunburst

Native Instruments

 

Native Instruments ha recentemente rilasciato l’ultimo strumento KONTAKT nella serie SESSION GUITARIST. Creato in associazione con il pluripremiato gruppo di sample instruments Drumasonic, ELECTRIC SUNBURST fornisce a produttori e compositori una chitarra elettrica altamente suonabile e contemporanea.

ELECTRIC SUNBURST cattura il suono di una classica chitarra elettrica in mogano, scelta per il suo suono ricco, caldo e versatile. I segnali degli humbucker a ponte e al collo sono stati registrati separatamente, con un microfono a condensatore aggiuntivo montato sopra le corde per catturare i dettagli sonori fini per un maggiore impatto e realismo. Ulteriori opzioni di modellazione del tono includono controlli di tono e volume, oltre a cinque amplificatori completamente modificabili, 10 emulazioni cabinet e 14 unità effetti.

ELECTRIC SUNBURST combina una libreria completa di modelli di strimpellio, arpeggi e riff con controlli delle performance in tempo reale. L’innovativo motore di riproduzione semplifica l’esecuzione di un numero praticamente infinito di variazioni degli accordi, con risultati musicali convincenti.

Per rendere ciò possibile, migliaia di loop, note singole e rumori sono stati campionati su un’ampia gamma di posizioni dei tasti, e suonati sia con il plettro che con le dita nelle articolazioni aperte, in sordina e in strage.

ELECTRIC SUNBURST funziona in KONTAKT 5 e nel KONTAKT 5 PLAYER che è gratuito  ed è ora disponibile presso il NI Online Shop per 99 €