[Review] FabFilter Pro Bundle per iOS

Oggi diamo uno sguardo alla versione per iOS dei celebri e apprezzatissimi FabFilter Pro

Di fatto, si tratta della copia quasi esatta delle versioni desktop, di cui ripropongono la medesima interfaccia grafica e la straordinarie funzionalità. Tuttavia, per chi come noi è ormai avvezzo alla Apple Pencil, il salto di qualità è entusiasmante, al punto da farne rimpiangere la praticità, una volta che ci si sposta sul Mac/Pc. Operare aggiustamenti sulla curva di equalizzazione su iPad, usando la pencil, è immediato e preciso. Ma procediamo con ordine.

Poiché iOS ha sviluppato standard come Inter App Audio (IAA), Audiobus e Audio Unit sviluppati per quest sistema operativo, la piattaforma mobile è diventata un’ottima opzione per la creazione di configurazioni complete per lo studio. Tutti e tre questi standard consentono di abbinare e interoperare le app sui dispositivi mobili Apple, siano essi smartphone o tablet. Proprio come un sequencer desktop n-Track, Beatmaker, Cubasis, Garageband su iPad possono eseguire plug-in installati separatamente.

Le Audio Unit AUv3 hanno consolidato iOS come un formato di produzione musicale adeguato e più aziende stanno sviluppando app e plug-in per esso.



FabFilter è una di queste aziende ed ha rilasciato un set completo di questi plug-in nel formato AUv3.

Sette dei famosi plug-in della software house sono disponibili per iPad, e oltre ad essere dispoibili solo per il tablet dobbiamo subito sottolineare che necessitano per funzionare adeguatamente di un modello a 64 bit tra i più recenti dispositivi Apple. Li abbiamo testati con GarageBand.



Garageband è maturato molto come DAW per iOS ed è facile mettere in funzione i plug-in dopo averli scaricati. Basta semplicemente selezionare una traccia audio o MIDI, aggiungere un effetto nel canale e otterremo un set di categorie di effetto sotto forma di un menu a discesa. La suite di Fabfilter apparirà sotto la sezione degli effetti estaerni Au, facendo clic si avvia e siamo pronti per operare il nostro editing audio.



Ognuno dei plug-in occupa la maggior parte della metà superiore dello schermo dell’iPad, ma sono espandibili per riempire lo schermo se lo si desidera, e variano nell’aspetto da quelli con quadranti FabFilter “classici” a quelli con puntatori trascinabili su tutta la gamma di frequenza.


Partiamo con Pro-C 2, questo compressore presenta quadranti più grandi per Soglia, Rapporto, Attacco e Decadimento e quelli più piccoli per Guadagno e Dry. La cosa davvero eccezionale è che il misuratore rivela una forma d’onda dinamica in trasparenza rispetto al compressore, e cambia mentre si apportano modifiche ai controlli, così come le forme di i picchi di guadagno che rappresentano le note. Quindi possiamo immediatamente vedere cosa stiamo agendo sul segnale mentre si scorre da destra a sinistra.

A parte il fatto che lo si sta controllando con il tocco della pencil, Pro-C 2 sembra essere identico nelle operazioni e nelle caratteristiche rispetto alla versione desktop. Abbiamo a disposizione otto diversi stili di compressione: Clean, Classic, Opto, Vocal, Mastering, Bus, Punch e Pump più una sezione laterale e una sezione EQ, con filtri passa-alto e passa-basso. Che dire, suona bene come la versione desktop, con gli otto tipi di compressore, rendendolo perfetto per tutto, dalla compressione mastering precisa e pulita agli effetti più dance. La modalità Punch aggiunge proprio questo, un grande impatto per batteria, basso o qualsiasi altra cosa per cui potresmmo aver bisogno di “botta”. Cè un tipo di compressione per qualsiasi esigenza, oltre alle preselezioni per strumenti, voce, batteria e altro ancora.

Pro-Q 3 esegue solo l’EQ, ma lo fa davvero bene. Intuitività, facile controllo e grandi preselezioni, fanno di questo plug-in del bundle uno di quelli che non ci si dovrebbe far mancare. Offre la possibilità di trasformare ognuna delle sue 24 bande in modalità Dynamic EQ, sarà sufficiente alzare o abbassare la rondella che circonda la manopola Gain per applicare una compressione o espansione omogenea a quella specifica banda. Un algoritmo intelligente sceglie automaticamente le impostazioni di attack, release, and knee settings, mentre la Soglia può essere impostata automaticamente, in base al livello del segnale di ingresso, oppure può essere impostata manualmente. Ogni singola banda può essere impostata per elaborare solo i canali Mid, Side, Left, Right o Stereo, in modo da poter intervenire chirurgicamente sulla relativa modulazione di frequenza stereo, banda per banda. Molto significativa la possibilità di far interopere istanze multiple del Pro q3 in modo tale che l’utente possa subito verificare se vi siano aree critiche di sovrapposizione di due strumenti (o in generale tracce) sulle quali si richieda un intervento di EQ.

Pro DS è un plug-in di de-essing con un uso meno vario rispetto alla maggior parte degli altri plug-in presenti nel bundle, ma ciò che si prefigge di fare lo fa molto bene. Dotato di un algoritmo di rilevamento vocale intelligente, elimina facilmente qualsiasi sibilanza vagante dalla voce. Detto che fa solo una cosa, possiamo anche usarlo in modalità Allround per limitare le frequenze su qualsiasi sorgente. È semplice ma efficace, proprio quello che vuoi da un plug-in di questo tipo.

Pro-G è un plug-in gate / expander che presenta caratteristiche e controlli simili a quelli del compressore e l’immancabile forma d’onda dinamica, oltre a cinque algoritmi: Classic, Clean, Vocal, Guitar e uno stile di espansione verso l’alto. Il più sorprendente è l’impatto che può avere sulla nostra musica e non ci si aspetterebbe da un semplice plug-in . Basta passare attraverso alcune delle preimpostazioni Drum per ascoltare come effetti gate ben programmati possono aggiungere così tanto punch, potenza e pump ad un suono.

Pro-L 2 è, ancora una volta, quasi identico alla versione desktop con otto algoritmi diversi che offrono tipologie di limiting molto diverse. Si rivelano comunque eccellenti, per tutto, dall’aggiunta di un punch alla batteria ad applicazioni di mastering più trasparenti. Come con tutti questi plug-in, l’effetto reale è molto evidente mentre si passano in rassegna alcuni dei preset, qui esposti in cartelle per applicazioni Loud, Moderate e Safe.


Pro-MB che, insieme a Pro-C 2, è dotato di compressione ed espansione multibanda con così tanta flessibilità da diventare un grande effetto dinamico. Qui i controlli si muovono con l’utente attraverso la gamma di frequenza e, occasionalmente, si intromettono se si stanno facendo movimenti particolarmente ampi e si può finire per fare qualsiasi cosa, dall’equalizzazione flessibile, la compressione dinamica alla modellazione dei transienti, rendendolo uno dei, se non il più flessibile dei sette plug-in del bundle.

Infine, c’è Pro-R, probabilmente il miglior riverbero che possiamo trovare nel mondo iOS e uno dei nostri preferiti di tutto il bundle e sette i plug-in qui, semplicemente perché la sua gamma di suoni e bellezza è così bella da vedere.

Il bundle a 129,99 € non è l’unica soluzione di acquisto per questi plug-in in versione iOS. Se si desidera acquistare separatemente uno o più plug-in del pacchetto lo si può fare tranquillamente. Inutile dire che l’acquisto separato diventa meno conveniente via via che cresce il numero dei componenti.

Se non si necessita di tutto il pacchetto vi vonsigliamo di scegliere con cura quali componenti acquistare sepratamente. Potreste iniziare con Pro-C 2, Pro-MB, Pro Q e Pro-R e passare agli espansori in seguito. Indipendentemente da quelli che si sceglieranno, potremo contare su plug-in che offrono probabilmente la migliore e più professionale esperienza sulla piattaforma iOS.

Sefai sul serio in termine di produzione iOS, questi sono plug-in davvero buoni. Diciamo questo perché spendere 30/40 € per plug-in per la creazione di musica iOS potrebbe essere considerato costoso, soprattutto quando i sequencer di questa piattaforma possono costare praticamente gli stessi soldi.

Tuttavia, come detto, se ti stai preparando per essere un serio produttore su iPad e hai i soldi, c’è poco di meglio là fuori.

[News] LUNA: La DAW gratuita di Universal Audio

La DAW Luna di Universal Audio è ora disponibile gratuitamente per tutti i proprietari dell’interfaccia Thunderbolt. Il nuovo atteso ambiente di registrazione sta cercando di competere con i pesi massimi del settore come Logic Pro X, Cubase, Live 10 e altri con un sistema hardware / software strettamente integrato e la sua potenza stabile di emulazioni di elaborazione analogica. Disponibile solo per utenti Mac.

A prima vista, LUNA presenta un ambiente di lavoro minimale, offrendo solo gli elementi più importanti della creazione di tracce, registrazione audio / MIDI e missaggio. Tutti gli elementi di base che si possono trovare in altri ambienti DAW professionali sono presenti, e considerando che per poter usare LUNA bisogna essere un utente dell’app UA Console perché si possiede l’interfaccia Thunderbolt richiesta da LUNA, non sorprenderà che la sezione Monitor che passa per impostazione predefinita al pannello di destra dell’interfaccia utente principale, ad esempio, è essenzialmente identica, sia nella forma che nella funzione, alla UA Console.

Luna offre ai proprietari di Apollo l’ambiente di registrazione più veloce per la produzione, l’editing e il missaggio della musica. Oltre alla perfetta integrazione hardware-software con le interfacce Apollo e Arrow fornite da Thunderbolt *, Luna Recording System consente di catturare l’audio tramite plug-in UAD basati su DSP senza latenza riconoscibile, oltre a offrire il nuovo Realtime MonitoringTM accelerato – che fornisce analogico Stile di tracciamento e overdubbing dei flussi di lavoro utilizzando l’accelerazione DSP integrata di Apollo.

Estensioni Luna

Ben oltre i plug-in, le estensioni Luna sono integrate nella struttura del mixer Luna, offrendo autentici suoni analogici senza dover gestire più finestre plug-in.

Neve Summing

Luna offre il summing analogico emulato con la precisione dalle famose console della serie Neve 80. Questa estensione Luna opzionale trasformerà un mix pulito e sterile in modo che suoni come se fosse mixato su una classica consolle Neve.

Studer Analog Tape

Attraverso l’estensione opzionale per registratore a nastro Studer A800 si può ottenere il punch e la trama del nastro magnetico su qualsiasi traccia audio o strumento. Basta regolare i controlli di saturazione della traccia per aggiungere armoniche. Si possono ottimizzare ulteriormente i risultati con i controlli master come Tape Formula, Tape Speed (IPS) e altro.

Luna Instruments

Luna Instruments porta l’esperienza di UA nella modellazione, campionamento e sintesi di strumenti software.

Pianoforte a coda RavelTM

Un’emulazione di un pianoforte a coda Steinway Modello B basato sull’esclusivo campionamento, modellazione fisica e nuova tecnologia Ultra ‑ ResonanceTM di UA, che offre tutta la sfumatura sonora di questo classico da studio. Catturato negli Ocean Way Studios, Ravel si tratta di un pianoforte da studio perfettamente registrato, con controlli di tono, dinamica e microfono facili da usare, nonché un’innovativa funzione Reverse per suoni e trame sorprendentemente creativi.

Moog® minimoog

Sviluppato in collaborazione con Moog Music, il minimoog Luna Instrument è un’emulazione incredibilmente accurata e stimolante del sintetizzatore pioneristico di Bob Moog. Catturando perfettamente ogni sfumatura dei classici oscillatori Moog e filtri ladder e sfruttando la modellazione VCA a transistor discreta, lo strumento minimoog Luna Instrument cattura fedelmente ogni dettaglio e anomalia di questo strumento classico utilizzato da tutti, dal Parlamento-Funkadelic a Kraftwerk, il Dr. Dre e molti altri .

Shape


Shape è un toolkit creativo completo incluso gratuitamente in Luna, Shape è uno strumento Luna accuratamente curato che presenta una raccolta dei migliori CHIAVI VINTAGE, batteria / percussioni, chitarra / basso, contenuto orchestrale e sintesi in tempo reale, da Universal Audio, Spitfire Audio e altro ancora. Grazie a Shape si dispone di trame professionali sviluppate dai principali esperti di sound design portando l’idea del producer ad un livello superiore, con controlli intuitivi ed effetti potenti.

Spitfire Audio

Campioni e registrazioni sapientemente prodotti negli AIR Studios di Londra, le Chamber Strings, i Symphonic Woodwinds e Symphonic Brass leader del settore offrono alle composizioni musicali lo stesso gloss professionale utilizzato dai principali produttori per le colonne sonore di film, TV e videogiochi, oltre a pop in cima alle classifiche e record R&B.

Accelerated Realtime MonitoringT

Non è più necessario alternare tra l’app Console di Apollo e la DAW o fare confusione con le impostazioni del buffer. Il monitoraggio in tempo reale accelerato utilizza il DSP integrato di Apollo per offrire una latenza di registrazione deterministica e sub-2ms – dall’input all’output – per rapidi flussi di lavoro in stile analogico e sovraincisione con plug-in UAD e Luna Instruments.

Elaborazione UAD in tempo reale

Tracking, sovraincisione e missaggio con i plug-in UAD in tempo reale, inclusi i plug-in preamplificatori microfonici Unison di Neve, Manley, API, Avalon e altri, godendo allo stesso tempo delle transizioni senza soluzione di continuità tra tracking, sovraincisione e riproduzione.

[News] Pioneer Dj estende a 90 giorni il periodo di prova dell’ App DJM-REC

Parliamo della app per la registrazione di mix DJ di alta qualità, DJM-REC, che consente di registrare efficacemente e archiviare poi facilmente i mix attraverso l’iPhone o l’iPad.

DJM-REC normalmente offre un periodo di prova di 30 giorni ma, in virtù del momento che stiamo attraversando, e per favorire la creatività degli artisti, Pioneer Dj ha deciso di estendere a 90 giorni.

DJM-REC si collega facilmente ai mixer della serie DJM dotati di funzione send/return* con un unico cavo USB. DJM-REC è in grado di controllare il limitatore di picco nel mixer DJ pr ridurre al minimo il clipping e la distorsione, anziché doverlo fare manualmente nel dispositivo di registrazione.

L’ App consente di eseguire lo streaming in diretta del mix attraverso YouTube, Facebook Live, Periscope, Instagram e Snapchat e caricare facilmente il tutto su servizi cloud come Mixcloud, SoundCloud e Dropbox.

Vengono create automaticamente registrazioni temporali (time-stamp) dei brani modificabili, grazie alle informazioni del fader trasmesse dal mixer DJM all’app, semplificando così la creazione di elenchi dei brani.

I suoni registrati nell’iPhone o nell’iPad possono anche essere istradati ai mixer della serie DJM con la funzione send/return digitale.

L’ App consente la registrazione analogica anche senza che il dispositivo sia collegato a un mixer, utilizzando un microfono esterno con la funzione microfono dell’iPhone o dell’iPad.

[News] Pioneer DJ svela Rekordbox 6.0 ed iOS 3.0

Pioneer Dj annuncia la disponibilità di rekordbox ver 6.0 che permette di sincronizzare l’intera libreria musicale su più dispositivi tramite l’applicazione in cloud Dropbox. L’app è stata ripensata per una gestione centralizzata della musica, che salva le tracce nel cloud, così che l’utente possa riprodurle su più dispositivi diversi.

Tre nuovi piani di abbonamento che offrono caratteristiche diverse: Free, Core e Creative. Per la prima volta, con la modalità Export, gli utenti possono preparare i set un ambiente di virtual DJing avanzato usando il modo Performance, che ora è gratuito. Scegliendo il piano Creative in rekordbox ci si garantirà l’accesso in cloud alla versione più recente della libreria, ovunque ci si trovi. Preparare playlist, tracce e metadata come i cue point sul computer in studio prt poi scaricare tutto sul laptop. Si possono persino scegliere playlist e tracce da trasferire sul/dal proprio iPhone. Si può aggiornare la libreria su iPhone e i cambiamenti si rifletteranno su tutti i dispositivi. Se il computer va perso o subisce dei danni, la musica e i metadata della DJ library restano aggiornati e al sicuro salvati nel cloud.

Volete usare tutti i suoni più attuali nei vostri mix? rekordbox per Mac/Windows (ver. 6.0) ora è integrato con Inflyte, la piattaforma di promozione musicale globale. Potete usare rekordbox per Mac/Windows (ver. 6.0) per navigare tra le tracce nel vostro Inflyte Promo Locker e, se avete abilitato Dropbox, rekordbox è in grado di importare automaticamente i promo per voi. Anche il nuovo rekordbox per iOS (ver. 3.0) introduce molte nuove caratteristiche che rendono ancora più semplice la preparazione delle performance con il supporto di un numero più ampio di tipi di file.

rekordbox: i piani di abbonamento

Con il rilascio di rekordbox ver. 6.0, abbiamo la possibilità di scegliere tra un piano gratuito e due piani di abbonamento mensili, in offerta lancio a 6,99 euro (poi 9,99) e 9,99 (successivamente 14,99 euro. È possibile passare da un piano all’altro quando si desidera provare nuove possibilità incluse in un piano superiore, ad esempio Cloud Library Sync.

Offerte introduttive

Esiste un periodo di prova di 30 giorni per i piani di abbonamento di rekordbox ver. 6.0. Questa offerta è aperta a tutti, anche se avete usato una prova gratuita di rekordbox per una versione precedente dell’applicazione. Dopo il periodo di prova, sarà disponibile un’offerta speciale introduttiva sino al 13 luglio 2020.

Se non si desidera sottoscrivere un abbonamento e godere di Cloud Library Sync si può comunque sincronizzare con il dispositivo mobile sulla stessa rete Wi-Fi attraverso Mobile Library Sync.

Funzioni Principali di rekordbox per Mac/Windows (ver. 6.0)

  1. Gestione centralizzata di varie sorgenti musicali Gestite globalmente tutta la vostra musica con rekordbox ver. 6.0. Oltre ai file sull’hard drive e quelli nel cloud e nel vostro Inflyte Promo Locker, potete accedere alle tracce dai servizi di streaming Beatport LINK e SoundCloud Go+. Tutti i vostri file saranno analizzati dall’applicazione, permettendovi di visualizzare le forme d’onda, creare Playlist, impostare Hot Cues, e taggare le tracce – qualsiasi sia la loro provenienza. E in più, il supporto del nuovo servizio di streaming per DJ Beatsource LINK, offerto dai servizi di distribuzione di musica per DJ Beatport e DJcity, sarà disponibile con un update di rekordbox alla fine della primavera.
  2. 3Band waveform vi offre una rappresentazione visiva delle frequenze Basta un’occhiata per capire come suona una traccia senza doverla ascoltare. 3Band waveform usa colori diversi per indicare il volume di ogni gamma di frequenze. I tre elementi sono sovrapposti (forma d’onda intera) o suddivisi in livelli uno sull’altro (forma d’onda ingrandita) a seconda del modo di visualizzazione scelto, perciò potete vedere la composizione della musica semplicemente guardando la forma d’onda.
    • Azzurro = bassi
    • Ambra = medi
    • Bianco = acuti
  3. L’opzione Light nelle impostazioni Skin migliora grandemente la visibilità all’aperto Se il sole brilla sul vostro schermo, impostate Skin sul modo Light e potrete vedere molto più chiaramente tutte le informazioni in rekordbox. Se state suonando in un festival, a un party in piscina, o in qualsiasi altro evento all’aperto, navigare tra le tracce è più facile grazie allo sfondo bianco e alla speciale interfaccia ad alto contrasto.
  4. Auto Relocate trova automaticamente le tracce mancanti Non “perderete” mai più una traccia grazie alla funzione Auto Relocate. Se la traccia successiva da riprodurre manca all’appello perché l’avete spostata, rekordbox la cerca ovunque in una cartella specifica scelta da voi (per es., la vostra cartella Pioneer DJ) sino a quando non la trova, corregge il percorso, e la riproduce dalla nuova posizione.
  5. Supporto di Ableton Link per la sincronizzazione con varie app e hardware Sincronizzate il tempo del master deck di rekordbox con altre app sul vostro dispositivo, app su dispositivi esterni, e hardware compatibile con la tecnologia Ableton Link. Lavorate fianco a fianco con DJ che usano applicazioni per la performance differenti, mantenete i campionatori e gli strumenti a tempo con le vostre tracce, e sincronizzate la vostra musica con software VJ e LJ che supportano Ableton Link.

https://www.youtube.com/watch?v=OjfA5NoLT4c

Funzioni Principali di rekordbox per iOS (Ver. 3.0)

  1. Mobile Library Sync Sincronizzate la libreria sul vostro iPhone connettendolo alla stessa rete del vostro computer. Potete scaricare l’intera libreria o le singole playlist e tracce che vi servono. Qualsiasi aggiornamento effettuato alle playlist o tracce sul vostro telefono diviene effettivo quando vi collegate al Wi-Fi.
  2. Supporto della connessione diretta a CDJ e a XDJ Trovate, rivedete e preparate le tracce quando volete e riproducetele direttamente dal vostro telefono su CDJ e XDJ selezionati. Non è necessario importare o esportare i file sul vostro laptop. Perciò, se scoprite un pezzo irresistibile appena prima del set (o anche durante), potete riprodurre il file analizzato con gli Hot Cues, ecc.
  3. Nuova interfaccia utente grafica per prepararvi senza problemi Un workflow più semplice e lineare. Abbiamo creato il nuovo design e funzionalità innovative per rendere più facile e diretta la preparazione dello show, anche su un piccolo schermo. Tutte le seguenti operazioni possono essere effettuate con una mano sola:
    • Playlist Box – per una gestione intuitiva della musica Tenete come riferimento la playlist/collezione in cui state navigando e tenete d’occhio la destinazione a cui state inviando le tracce, che appare al fondo della schermata. Con Playlist Box, sapete sempre dove state spostando le tracce.
    • Quick Cue – richiamate e impostate rapidamente i cue point Posizionate a sinistra il pulsante Quick Cue per impostare i vostri Memory Cue, posizionatelo a destra per impostare gli Hot Cues, e toccatelo per impostare Realtime Memory. Non è necessario cambiare schermata.
    • Realtime Memory – impostate al volo i Memory Cue Impostate un punto Memory Cue semplicemente toccando il pulsante Quick Cue. Potrete farlo durante la riproduzione della traccia o anche durante Auto Beat Loop. Così non dovete arrestare la musica e premere cue, poi Memory, e il vostro groove non si ferma mai.
    • Dual Control – preascolto di punti specifici nei mix Controllate come suonerà più avanti un mix. Quando attivate Dual Control, tutte le funzioni vengono collegate per entrambi i deck. Perciò, con entrambe le tracce che suonano in sincrono potete effettuare il Beat Jump in avanti o scorrere col dito le forme d’onda ed entrambe le tracce avanzano in modo sincronizzato. Questo vi permette di sentire come si svilupperà il mix senza dover attendere che la riproduzione delle tracce arrivi a quel punto.
    • Deck A/B Indipendenti – preparate facilmente ogni deck Quando sono visualizzati entrambi i deck in modalità Player, potete visualizzare il Deck A o B da solo scorrendo col dito verso sinistra (per vedere il Deck A) o verso destra (per vedere il Deck B). Poi potete selezionare una nuova traccia o regolare qualsiasi parametro cue o grid per quel singolo deck. Scorrete ancora col dito e tornate alla visualizzazione di entrambi i deck.
  4. Funzionalità espanse comparabili a quelle della modalità Export La preparazione di ogni spettacolo e il DJing con rekordbox per iOS (ver. 3.0) risulta simile all’utilizzo della modalità Export della versione più recente di rekordbox (ver. 6.0). Usate Beat Jump e Manual Loop, modificate le tracce e le informazioni My Tag, e trovate la traccia successiva più adatta da riprodurre con la funzione Matching. Potete anche riprodurre più tipi di file diversi, inclusi WAV, FLAC, e ALAC, così come file MP3 e AAC.

[News] Un’ottima DAW gratis per fare musica in quarantena? Waveform di Tracktion Software

In un momento in cui tutti si adoperano per dare un senso all’ isolamento forzato, la gara ad offrire periodi di prova sui software musicali ed i plug-in è quanto mai serrata. C’è però chi non ha atteso circostanze speciali per dare modo a chiunque di mettere a frutto la propria creatività e già da molti anni propone soluzioni gratuite di tutto rispetto. È il caso di Tracktion Software , che si è dimostrata a lungo generosa quando si è trattato di offrire soluzioni software ngratuite, ma con Waveform Free, la società sembra pensare di aver superato se stessa. In realtà, arriva a definire questo ultima release del proprio software “il DAW gratuito migliore al mondo, completo e totalmente illimitato per tutti i creatori di musica”.

Lanciato in un momento in cui ci sono molte persone a casa alla ricerca di uno sbocco creativo, Waveform Free funziona su Windows, MacOS, Linux e anche Raspberry Pi. C’è il supporto per MPE e l’ultima generazione di strumenti software espressivi e DAW include funzionalità innovative come il generatore di pattern MIDI, che consente di creare melodie sincronizzate, progressioni di accordi, linee di basso e altro ancora: il sintetizzatore virtuale 40SC e il campionatore Micro Drum

Waveform Free ha un numero illimitato di tracce e si possono caricare tutti i plugin che vogliamo. Ci sono molti video tutorial per iniziare, così come modelli di avvio di brani per attività come la produzione di House, EDM nonché la registrazione e il missaggio per le band di musicisti.

Una delle cose degne di nota è il sandbox dei plugin di terze parti. Al fine di limitare quanto più possibile i crash della DAW per cause legate all’interazione con i plugin esterni Waveform Free crea un ambiente di lavoro scollegato dalla DAW e, nel momento in cui nascesse qualche problema, invece di crashare si limita a disattivare la risorsa problematica.

Per inciso, esiste anche una versione Pro di Waveform la quale offre alcune funzioni premium per i più esigenti, tra cui la personalizzazione del layout grafico o il pacchetto di Fx, ma le funzionalità necessarie alla creazione di un brano completo sono tutte disponibili nella versione gratuita. Si può scaricare la propria copia di Waveform Free dal sito Web di Tracktion Software.

Notizie Recensioni e Tutorial per DJ e Produttori