Archivi tag: Serato

[News] Serato compatibile con MacOs Catalina (limitatamente)

Serato ha aggiornato DJ Pro e DJ Lite per includere la compatibilità con macOS Catalina. Come notato da The Verge, sia la versione a pagamento che quella gratuita del software Serato sono ora pienamente compatibili con la nuova app Music in Catalina.

Con la fine di iTunes, Apple ha rimosso il supporto per i file XML su macOS, con grande fastidio dei DJ di tutto il mondo, molti dei quali utilizzano software che si affidano a questi file per riprodurre musica.

I nuovi aggiornamenti di Serato consentiranno inoltre di caricare automaticamente le librerie Music in DJ Pro e Lite, quindi gli utenti non dovranno esportarle manualmente. Serato ha anche aggiornato Serato Studio per Catalina. Tuttavia, gli utenti dovranno attendere ancora un po ‘per il pieno supporto di Catalina nell’intera gamma di software Serato, secondo il rapporto:

Tuttavia, non tutti i prodotti Serato sono compatibili. Serato Sample e Pitch ‘n Time Pro e LE non lo sono ancora, ma l’azienda afferma che sta lavorando attivamente agli aggiornamenti. Inoltre, Serato avverte che c’è ancora dell’hardware DJ dei partner che non funziona con il nuovo sistema operativo e che questo aspetto è “fuori dal controllo di Serato”.

La nuova versione di DJ Pro e Lite è ora disponibile per il download. La nota di supporto include anche un elenco di hardware attualmente supportato da Catalina quando si utilizza Serato, nonché i dispositivi non ancora supportati e l’hardware attualmente in fase di test per la compatibilità.

[News] Non aggiornate a Mac Os Catalina prima di aver letto questo

Oggi Apple lancia macOS Catalina che, insieme all’aggiunta di molte nuove straordinarie funzionalità, è anche la morte di iTunes. Tuttavia, questo sta influenzando inavvertitamente la vita dei DJ.

La rimozione di iTunes in macOS Catalina termina contestualmente il supporto per i file XML mentre la riproduzione della musica passa all’app Music. Il file system XML è popolare tra le app DJ per l’ordinamento delle tracce in playlist e l’utilizzo di “Condividi XML libreria iTunes con altre applicazioni” per condividere la musica tra app DJ.

Ciò ha portato a un grosso problema per i DJ poiché app popolari come Serato e Traktor o Rekordbox che si basavano su file XML non saranno in grado di accedere alla musica. Se avete usato le playlist di iTunes per ordinare la musica in qualsiasi software, Catalina probabilmente cancellerà tutto.

Apple ha confermato il problema e fornito a The Verge una dichiarazione.

Il supporto dei file XML non è più disponibile su macOS Catalina. Apple sta lavorando a stretto contatto con gli sviluppatori di app per assicurarsi che il loro software sia aggiornato e compatibile con Catalina. Tuttavia, i clienti che utilizzano un’app non supportata devono contattare direttamente lo sviluppatore o, se è un’app mission-critical nel loro flusso di lavoro, si consiglia di continuare a utilizzare tale app su macOS Mojave fino a quando lo sviluppatore non aggiorna. iTunes su Windows non è cambiato, quindi le app dovrebbero funzionare normalmente.

Se sei un DJ che ha utilizzato file XML per le playlist, per il momento non eseguire l’aggiornamento a macOS Catalina. Almeno fino a quando gli sviluppatori non distribuiranno gli aggiornamenti per le loro app.

[News] Beatport lancia lo streaming per dj… e la licenza online SIAE?

Beatport Logo

I DJ sono abituati a portare in giro la loro musica su vinile e su dispositivi digitali esterni che magari spaccano un pó meno la schiena , ma presto potrebbero non averne più bisogno. Beatport ha recentemente introdotto il suo servizio Link da $ 15 al mese che trasmette le tracce direttamente all’hardware e al software DJ, inclusa l’app WeDJ entry-level di Pioneer e ora anche i deck Prime Series di Denon. Finché c’è una connessione a Internet,si potranno suonare le ultime uscite di Beatport senza collegare il laptop o un qualche dispositivo di archiviazione. E se non c’è una banda larga affidabile, non si cade nel panico perché é possibile archiviare 50-100 tracce offline (con le versioni Pro e Pro +), anche direttamente sui dispositivi Denon.

Il servizio è attualmente disponibile in versione beta con supporto per WeDJ, anche se l’integrazione con Denon e Rekordbox di Pioneer dovrà attendere fino alla fine del 2019. C’è anche un servizio beta di Beatport Cloud da $ 5 che è una versione meno costosa e non streaming di Link, inclusa la possibilità di riscaricare gli acquisti e ascoltare anteprime di due minuti in qualsiasi punto della forma d’onda. si può avere un’idea di come una melodia si fonderà con il proprio set senza doverla acquistare o semplicemente abbonarsi all’opzione più costosa di Beatport per l’accesso completo.

Questo non sarà una soluzione perfetta se non sei interessato a suonare musica elettronica. Tuttavia. Beatport ha recentemente reintrodotto Beatsource in collaborazione con DJcity come download store “open format” per una più ampia fonte di musica, inclusi hip-hop e mash-up. Quando arriverà l’integrazione con Denon, Beatport rilascerà un abbonamento Beatsource Link.

La domanda nasce spontanea: come la mettiamo in Italia con Licenza DJ Online di SIAE?

Bene facciamo subito chiarezza. Se stavate cercando una soluzione per togliervi di torno questo ridicolo balzello all’italiana allora potrebbe essere la scelta giusta per voi. Ricordiamo infatti che il principio alla base della Licenza é la “copia ad uso lavoro”. In altre parole la licenza entra in gioco solo se una traccia viene riversata, spostata, copiata da un supporto ad un altro. Se si compra da Beatport e si scarica sul disco del pc e poi si esporta su una pen drive usb scatta la licenza. Se invece si riproduce la traccia in pubblico utilizzando lo stesso hard disk su cui é stata originariamente scaricata la licenza non serve. Con lo streaming, di fatto, si accantona completamente la questione perché la riproduzione avviene in streaming o (In futuro) direttamente dal dispositivo Denon (e altre marche) che archivia le tracce offline per ovviare all’assenza di una connessione internet.

[News] Aggiornamenti di compatibilità con OSX El Capitan

Native Instruments

pioneer dj

Riceviamo notifica circa l’aggiornamento di compatibilità per OSX El Capitan da parte di Native Instruments e Pioneer Dj.

NATIVE INSTRUMENTS

Il recente aggiornamento OS X 10.11.1 risolve i problemi di compatibilità incontrati nella validazione dei plugins Audio Unit di  Native Instruments che non erano pertanto disponibili sotto Logic Pro X. Sono altresì disponibili driver aggiornati per i problemi di compatibilità riscontrati dagli utenti di MASCHINE (MK1), RIG KONTROL 3, e hardware meno recente della linea TRAKTOR. Si precisa tuttavia che l’installer di TRAKTOR 2.10.0 contiene ancora drivers hardware con problemi di compatibilità sotto El Capitan, pertanto gli utenti che utilizzano KONTROL X1 (MK1), KONTROL S4 (MK1), AUDIO 2 DJ, AUDIO 4 DJ, AUDIO 8 DJ, oppure TRAKTOR AUDIO 2, dovranno effettuare il download dei driver aggiornati attraverso il NI Service Center. Nel Service Center, cliccare sul tab Update, poi  su ‘Show Details’ nella sezione ‘Driver and Patch Downloads’. I drivers compatibili con  El Capitan contengono tutti la numerazione 2.8.0 nel loro nome.

Verificare lo stato di aggiornamento di tutti i drivers di terze parti che vengono impiegati con TRAKTOR prima di aggiornare a El Capitan visto che molti produttori di software e hardware non hanno ancora risolto i loro problemi di compatibilità e pertanto rischiano di non funzionare con TRAKTOR a seguito dell’aggiornamento del sistema operativo.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il seguente articolo

PIONEER DJ

anche per casa Pioneer l’aggiornamento al El Capitan 10.11.1 risolve i ben noti problemi di compatibilità anche grazie al rilascio dei seguenti driver hardware:

DJ Controller
DDJ-RZ / DDJ-SZ

DJ Mixer
DJM-S9 / DJM-900SRT

DJ System
XDJ-RX / XDJ-AERO

Si raccomanda di aggiornare i drivers in questione solo dopo aver completato l’aggiornamento a OSX 10.11.1, inoltre se si utilizzano i suddetti prodotti con softwares di terze parti come Serato è bene verificare preventivamente la disponibilità di aggiornamenti compatibili sui rispettivi siti web.

[News] Pioneer DDJ-SZ Serato Controller

DDJ-SZ SERATO

Pioneer presenta il nuovo controller professionale a 4 canali per Serato DJ, DDJ-SZ il quale si integra perfettamente con la configurazione CDJ-2000NXS, per assicurare uno scratching intuitivo e di grande fisicità. Le funzioni comprendono jog-wheel full size, ereditate dal modello CDJ-2000NXS, marcatori illuminati per i punti cue, ampi performance pad con LED Hot Cue multicolore personalizzabili, e due schede audio USB per agevolare l’alternarsi dei DJ.

Il controller DDJ-SZ riprende tutte le migliori funzionalità del suo predecessore, il DDJ-SX, potenziandole per garantire performance live impeccabili. È il solo controller dotato di On Jog Display, che vanta un’esclusiva etichetta digitale illuminata, con countdown ai punti cue e visualizzazione dello stato della riproduzione corrente, per consentire ai DJ di eseguire scratching di precisione, senza dover guardare lo schermo del laptop. Inoltre, le manopole di grandi dimensioni sono provviste di Jog Feeling Adjust, brake speed regolabile e tecnologia conduttiva per una risposta più leggera, uniforme e rapida.

 I pad più ampi e sensibili alla velocità forniscono accesso immediato a effetti Hot Cue quantizzati, Slicer, Roll e Sampler. I LED multicolore indicano la modalità in uso si possono personalizzare i colori assegnati ai punti cue tramite Serato DJ.

Oltre a supportare il formato DVS, il controller DDJ-SZ funge da mixer indipendente, con quattro canali mixer e due canali MIC dedicati. I DJ potranno lanciare istantaneamente quattro effetti Sound Colour, applicabili anche al campionamento e ai canali MIC e Master, e manipolarli con filtri passa-alto e passa-basso su ciascun canale. Altri pratici controlli includono effetto Oscillator, Slip Mode e Reverse, e accesso plug-and-play dedicato a tutte le entusiasmanti funzioni del software Serato DJ.

PRINCIPALI CARATTERISTICHE TECNICHE DEL DDJ-SZ

Jog wheel full-size con indicatori digitali e countdown ai punti cue 

Il DDJ-SZ riprende le jog wheel da 206 mm dell’unità ammiraglia CDJ-2000NXS, che ne fanno il miglior controller digitale per scratch DJ. Le caratteristiche includono:

  • On Jog Display: display bianco retroilluminato con visualizzazione dello stato della
  • Marcatore digitale di punti cue: l’illuminazione effettua un accurato conto alla rovescia ai punti cue
  • Illuminazione Jog: un anello a LED luminosi indica il deck in uso, evidenziandolo in blu o in bianco
  • Jog Feeling Adjust: manopole dedicate per la regolazione della tensione e del brake speed della jog wheel, per creare effetti backspin e brake più lunghi o più brevi
  • Operatività potenziata: tecnologia conduttiva per prestazioni più uniformi e rapide


Performance pad con illuminazione LED multicolore dei punti cue


I performance pad club-standard da 30 x 30 mm sono i più ampi nella gamma di controller Pioneer DJ per Serato e garantiscono un livello di controllo superiore, nonché una maggiore fisicità. I DJ potranno lanciare istantaneamente Hot Cue quantizzati, effetti Roll, Slicer e Sampler, oppure salvare e attivare Cue e Slicer Loop, semplicemente premendo Shift; mentre la modalità Velocity permetterà loro di regolare il volume del campionamento a seconda della pressione esercitata sul comando. I LED retroilluminati e multicolore forniranno un’indicazione visiva delle modalità in uso, evidenziando i punti cue preimpostati in Serato DJ.

Crossfader magnetico per operatività potenziata e maggiore durevolezza


Il DDJ-SZ è dotato dell’esclusivo crossfader magnetico di Pioneer, per un controllo uniforme e stabile. Le manopole del fader sono supportate da due perni metallici, mentre il sistema magnetico senza contatto è progettato per sostenere milioni di performance. Il carico operativo, la curva del fader e il tempo di taglio possono essere regolati a seconda delle preferenze del DJ.
 

Doppia scheda audio USB per agevolare l’alternarsi dei DJ 


Due schede audio e porte USB consentono di collegare due computer contemporaneamente. Un pulsante A/B dedicato su ciascun lato dell’unità permette ai DJ di dividere in due il controller e assegnare ciascuna metà a una delle due porte USB, per agevolare l’alternarsi dei DJ ed evitare spiacevoli interruzioni della musica.

Compatibilità DVS e utilizzo come mixer indipendente


I quattro ingressi esterni permettono ai DJ di collegare CDJ e giradischi, nonché di utilizzare il DDJ-SZ come mixer indipendente a quattro canali. Inoltre, l’unità vanta due ingressi MIC dedicati con Hi/Low EQ, che consentono l’MCing vocale, senza sacrificare i canali mixer. Inoltre, due porte Master Out (bilanciata e RCA) e una porta d’uscita bilanciata Booth permettono la connessione a una varietà di configurazioni PA.

Il DDJ-SZ è DVS-ready, pertanto i DJ potranno collegare CDJ/giradischi al controller DDJ-SZ e usare un timecode CD e vinile per gestire Serato direttamente dal mixer, senza bisogno di ricorrere a una scheda audio esterna.

Effetti e filtri di alta qualità su ciascun canale, compresi MIC e sampler


I DJ beneficeranno di una libertà creativa ancora maggiore, grazie a un filtro passa-alto/passo-basso su ciascun canale (compresi i due canali MIC e sampler, e il canale Master) e alla possibilità di manipolare con cura gli effetti tramite l’ampia manopola rotativa. Gli effetti di alta qualità comprendono gli apprezzatissimi effetti Sound Colour – Pitch, Echo, Jet e Filter – mentre il nuovo Oscillator aggiunge Noise, Siren, e campionamenti Cymbal e Horn.

Slip Mode per scratching di precisione


Fa sì che la riproduzione musicale continui ininterrotta ma silenziata durante interventi di remix come loop, reverse o scratch, reintroducendola poi a pieno volume nel punto desiderato, al termine della performance del DJ. Arricchisce inoltre la funzionalità dei performance pad, permettendo manipolazioni come Slip Hot Cue.

Circuitaggio audio di alta qualità per un suono professionale


Il DDJ-SZ eredita il suo circuitaggio audio di alta qualità dalla gamma di dispositivi Pioneer pro-DJ, comprese due schede audio da 24 bit incorporate e un convertitore DA Wolfson di ingegneria di precisione, che offre un rapporto S/N da 111 dB sull’uscita Master, al servizio di una riproduzione sonora incredibilmente nitida.

Needle Search: touch strip per ricerche intuitive e veloci

MIDI compatible: compatibilità di controllo con qualsiasi software DJ

PREZZO: Circa 2000 Euro