Archivi tag: Produzione Musicale

[News] Non aggiornate a Mac Os Catalina prima di aver letto questo

Oggi Apple lancia macOS Catalina che, insieme all’aggiunta di molte nuove straordinarie funzionalità, è anche la morte di iTunes. Tuttavia, questo sta influenzando inavvertitamente la vita dei DJ.

La rimozione di iTunes in macOS Catalina termina contestualmente il supporto per i file XML mentre la riproduzione della musica passa all’app Music. Il file system XML è popolare tra le app DJ per l’ordinamento delle tracce in playlist e l’utilizzo di “Condividi XML libreria iTunes con altre applicazioni” per condividere la musica tra app DJ.

Ciò ha portato a un grosso problema per i DJ poiché app popolari come Serato e Traktor o Rekordbox che si basavano su file XML non saranno in grado di accedere alla musica. Se avete usato le playlist di iTunes per ordinare la musica in qualsiasi software, Catalina probabilmente cancellerà tutto.

Apple ha confermato il problema e fornito a The Verge una dichiarazione.

Il supporto dei file XML non è più disponibile su macOS Catalina. Apple sta lavorando a stretto contatto con gli sviluppatori di app per assicurarsi che il loro software sia aggiornato e compatibile con Catalina. Tuttavia, i clienti che utilizzano un’app non supportata devono contattare direttamente lo sviluppatore o, se è un’app mission-critical nel loro flusso di lavoro, si consiglia di continuare a utilizzare tale app su macOS Mojave fino a quando lo sviluppatore non aggiorna. iTunes su Windows non è cambiato, quindi le app dovrebbero funzionare normalmente.

Se sei un DJ che ha utilizzato file XML per le playlist, per il momento non eseguire l’aggiornamento a macOS Catalina. Almeno fino a quando gli sviluppatori non distribuiranno gli aggiornamenti per le loro app.

[News] Photon AU: MIDI Recorder per iPad

Lo sviluppatore Anthony Saunders ha rilasciato Photon AU, un registratore MIDI per iPad.

Ecco di cosa si tratta:

Registra su iPad le performance MIDI utilizzando lo standard AU nella nostra DAW, permettendo poi di salvare/ esportare il risultato come file midi standard via e-mail o inviandolo direttamente ad altre app.

Si possono caricare i file midi usando Airdrop e selezionare la traccia da importare nella versione AU.

È possibile caricare fino a quattro pad con dati di file midi e riprodotti con variazioni di trasposizione, volume, tempo, parti definite come inizio / durata

Si può anche caricare un file midi come file Groove per consentirgli di sostituire il tempo o la velocità midi nel file midi registrato / caricato, conformando quindi il buffer midi al pattern groove (ad esempio effetti trancegate)

La maggior parte dei controlli sono automatizzati, come i parametri AU (registrazione rapida, controlli pad, riproduzione pad ecc.)

Un manuale di 24 pagine è disponibile sul sito dello sviluppatore (.pdf).

Prezzi e disponibilità

Photon AU è ora disponibile per 5,49 Euro su App Store

[News] SoundCloud: Artisti Ora Possono Lanciare Autonomamente I Propri Brani Su Spotify, Apple Music, Amazon e Altri

SoundCloud ha messo in atto già da qualche tempo una strategia che ha il suo focus sugli artisti. In tale ottica l’amministratore delegato Kerry Trainor ha presentato una nuova opzione per gli utenti dei piani a pagamento che abbiano anche determonati requisiti. Questo strumento permette ai creatori di distribuire la propria musica direttamente da SoundCloud su tutti i principali servizi di streaming come Spotify, Apple Music, Amazon Music e Instagram.

Lo strumento è accessibile agli artisti con abbonamenti SoundCloud Pro e Pro Unlimited e riconoscerà all’artista il 100% dei guadagni derivati da tali piattaforme. SoundCloud non applicherà quindi trattenute percentuali e tantomeno addebiterà costi di distribuzione.

Requisiti

La fase Open Beta è riservata agli abbonati SoundCloud Pro e Pro Unlimited. che abbiano compiuto almeno 18 anni e posseggano tutti i diritti sulla musica originale. Non devono inoltre avere ricevuto ammonizioni sul copyright e devono aver raggiunto almeno 1.000 riproduzioni nell’ultimo mese nei Paesi in cui sono attivi abbonamenti e pubblicità per l’ascolto di SoundCloud (Stati Uniti, Regno Unito, Canada, Australia, Francia, Germania, Irlanda, Paesi Bassi, Nuova Zelanda). Gli utenti idonei visualizzeranno un pulsante di distribuzione in una sezione dedicata dove si potrà scegliere tra un elenco di canali di distribuzione e pianificare la pubblicazione.

Spotify ha lanciato una funzione simile lo scorso settembre, riservata esclusivamente al proprio servizio.  Consente a determinati artisti indipendenti di bypassare i distributori e caricare la propria musica direttamente sulla piattaforma di streaming attraverso il proprio account Spotify For Artists.

I servizi di streaming saranno competitors delle etichette?

Alcuni hanno sollevato la questione circa il fatto che i servizi di streaming stiano invadendo il tradizionale territorio delle etichette discografiche. Kenny Trainor, amministratore delegato della piattaforma, ha insistito sul fatto che SoundCloud non ha alcuna intenzione di operare come un’ etichetta discografica, considerandola piuttosto come un partner.

Continuando sul tema Trainor aggiunge: “Non investiamo nei contenuti come farebbe un’etichetta o un editore. Non è il punto in cui ci dirigiamo. Sinceramente, siamo molto felici quando i creatori vengono scoperti dalle etichette e vengono supportati dalle etichette stesse dopo aver guadagnato engagement su SoundCloud”.

Nel frattempo SoundCloud ha superato 200 milioni di brani caricati nel mese di Febbraio contando 20 milioni di creators sulla piattaforma.

[News] Native Instruments: 9 Expansions a 99€

Native Instruments

Sia che si stia cercando ispirazione o qualcosa di frizzante per le nostre tracce esistenti, questi due pacchetti potrrebbero la risposta.

Fino al 13 Marzo Native Instruments ci offre la possibilità di espandere il nostro arsenale con 9 expansions ad un prezzo promo di 99 Euro con un risparmio di oltre il 75%

BEAT SAFARI combina nove delle espansioni urbane e di basso più popolari della casa tedesca, tra cui il suono da stadio di GOLDEN KINGDOM, lo STREET SWARM in stile shaolin e il GLOBAL SHAKE afro-pendente.

ELECTRIC IMPULSE offre nove acclamate espansioni house, techno ed electronica, dai classici suoni di Detroit di MOTOR IMPACT alla contemporanea elettronica di POLAR FLARE.


L’offerta, lo ricordiamo ancira una volta, termina il 13 marzo

[News] Steinberg rilascia Bouncy Vibrations per Groove Agent 5

Steinberg rilascia un expansion pack realizzato per Groove Agent 5, ispirato ai ritmi caraibici e africani e alle percussioni urban pronte per i club. Bouncy Vibrations é un’ulteriore libreria di contenuti per il noto software di batteria Groove Agent 5.

Bouncy Vibrations vanta centinaia di suoni ispirati agli strumenti a percussione utilizzati nei Caraibi e in Africa. Insieme a queste comprende 30 kit che offrono non solo percussioni ma anche ottoni, chitarre e bassi synth.

Disponibilità e prezzi

Il set di espansione di Groove Agent, Bouncy Vibrations, è disponibile esclusivamente tramite Steinberg Online Shop a 59,99 euro, IVA inclusa tedesca.

Caratteristiche chiave

• 30 drum kit per Groove Agent 5 e Groove Agent SE 5

• 220 campioni di percussioni cubani, caraibici e africani

• 140 loop e campioni di chitarra di ispirazione africana

• 180 campioni di basso synth