Archivi tag: Pro Tools

[News] Apogee annuncia Symphony I/O Mk II

Apogee lancia Symphony I/O Mk II, una interfaccia di connettività audio I/O multi-canale per la registrazione, il mixaggio e il mastering. Tre modalità di connessione: Thunderbolt, Pro Tools HD o Waves SoundGrid network. Conversione AD/DA, modulare a scelta 2×6, 8×8, 16×16 e 8×8, fino a 32 I/O, display touch, 8 preamplificatori di alta gamma (opzionali). La scheda pertanto è in grado di integrarsi con i sistemi AVID HD, con WAVES SOUNDGRID, oltre che con la Thunderbolt di APPLE.

Caratteristiche Principali:

  • Best AD/DA conversion of any Thunderbolt™ audio interface
  • Up to 32 channels of modular analog I/O with optional 8 mic preamps
  •  Original Symphony I/O modules are compatible with new Mk II chassis
  • Best per-channel value of any interface in its category
  • Choice of Thunderbolt, Pro Tools® HD (Mac/PC) or Waves SoundGrid® connectivity
  • Ultra-low latency performance – 1.35 ms with Thunderbolt and Logic Pro X
  • Intuitive touchscreen display and front panel control
  • Designed in California, Built in the U.S.A.

Disponibilità e Prezzi:

[Recensione] Traktor’s 12: Gli effetti di Traktor nel Sequencer Preferito

Per coloro che si sono abituati in modo maniacale alla gamma di effetti disponibili all’interno di Traktor Pro, Native Instruments ha rilasciato un pacchetto in cui sono stati selezionati 12 fra gli Fx più noti del programma per dj e resi disponibili come effetti da installare ed utilizzare all’interno del proprio sequencer preferito. Traktor’s 12, rende possibile ciò che prima era fattibile solo attraverso un laborioso routing di audio e MIDI sync tra Traktor e il DAW. Tuttavia va subito precisato che il package non è offerto nel formato plug-in VST/AU/RTAS, ma come componente aggiuntivo all’interno di Guitar Rig. Infatti, sia che lo si acquisti all’interno del Komplete 7 o come pacchetto indipendente, Traktor’s 12 è corredato di un Guitar Rig Player andando a celebrare così una sorta di matrimonio tra ambienti così distanti come quello del djing e quello dei chitarristi rock. In verità questa politica ha portato progressivamente a far emergere Guitar Rig come una sorta di coltello svizzero degli effetti, piuttosto che come ambiente di lavoro dedicato alla nicchia del genere rock/live.

Questa filosofia di integrazione è immediatamente percebile anche a livello di interfaccia grafica, allorchè si lanci un’istanza di Guitar Rig, sia in versione stand alone che come plug-in. I parametri del Traktor’s 12 sono gestiti da un massimo di 4 controlli rotativi e/o 4 pulsanti, anzichè avere un comando per ciascuna funzione della sezione effetti. Ciò comporta che alcuni comandi abbiano il compito di gestire molteplici funzionalità come nel caso del filtro passa alto e passa basso designati ad un unico controllo rotativo che tenuto in posizione centrale non incide minimamente sul suono, mentre interviene con un hi-pass o low-pass allorchè lo si muova a destra o sinistra.

Se si desidera utilizzare il package in modalità avanzata è possibile intervenire sui 120 preset inclusi e che traggono la loro efficacia ed originalità dalla combinazione delle funzionalità base dei Trakor’s Fx e i componenti e modificatori che sono disponibili nel Guitar Rig Player come lo Step Sequencer, LFO o Analog Sequencer. I 12 effetti selezionati tra i 28 originari di Traktor sono: Delay, Reverb, Formant, Peak, LoFi, Ring Modulator, Mulholland Drive, BeatMasher, Gater, Reverse Grain, Transpose Stretch e Beat Slicer.

Demo Effetti

Spiazza un pò ritrovare nella selezione dei 12, alcuni effetti che vanno teoricamente a competere con analoghi Fx presenti nella potente dotazione di Guitar Rig ma, approfondendo , ci si rende conto che la loro unicità e la matrice prettamente DJ con cui sono stati concepiti li rende più che sensati e dedicati. E’ il caso del Mulholland Drive, del Delay o il Reverb.

Le punte di diamante del package ci sono sembrati però il Beat Masher, il Reverse Grain e il Transpose Stretch che possono essere utilizzati per dare originalità e freschezza alle parti ritmiche diversamente statiche e scontate, oppure utilizzati a livello estremo per generare effetti grain di sicuro impatto. Non nascondiamo che esistono altri prodotti in grado di offrire performance comparabili al Traktor’s 12 ma, alla resa dei conti, gran parte di esse si collocano in una fascia di prezzo ben più alta di quanto offerto da Native Instuments. Non dimentichiamo poi che lo scopo di questo package è garantire la familiarità acquisita con gli effetti disponibili in Traktor a quei DJ che si ritrovano a produrre la loro musica nel proprio sequencer preferito.

Il prezzo del pacchetto è 69 euro

Sconto Promozionale EDITORSKEYS per gli utenti di dj-mag.it

Grazie alla disponibilità di EditorsKeys lo staff di dj-mag.it è in grado di offrire ai propri membri registrati uno sconto promozionale del 10% su tutti i prodotti disponibili sullo shop online, dalle skin in silicone per le tastiere, fino agli stickers e i video corsi.

Ricordiamo che EditorsKeys produce oggetti finalizzati a personalizzare le nostre tastiere con scorciatoie specifiche per i più diffusi softwares musicali e grafici come Cubase, Logic, Sonar, Pro Tools, Aperture, Photoshop e molti altri ancora. Per usufruire dello sconto è sufficiente registrarsi al nostro portale e a breve riceverete il codice promozionale personalizzato. Buone Feste!

Editors Keys Stickers e Copri-Tastiera in Silicone: Recensione

Per questa recensione lo staff di dj-mag.it è stato invitato ad esaminare due prodotti di Editors Keys, azienda specializzata nella produzione di articoli per tastiere finalizzati a rendere più efficiente il flusso di lavoro nei più diffusi programmi di produzione musicale.

La prima soluzione è quella degli stickers. Si tratta di fogli adesivi che sono presagomati per ciascun tasto  e, una volta separati, vanno applicati sulla corrispondete key conferendo al tasto la duplice funzionalità: quella base di typing e quella di shortcut per le funzioni del DAW di riferimento. Nel nostro caso ci è stata messa a disposizione la versione per PRO TOOLS, compatibile sia con le tastiere Mac che PC. Al dilà di quella da noi esaminata Editors Keys dispone di soluzioni per svariati softwares, non solo musicali, tra cui  Adobe After Affects, Avid, Final Cut, Reason, Sonar, Finale, Soundforge, Sibelius, Samplitude e Cubase.

Editors Keys evidenzia che i propri stickers sono testati per essere a prova di acqua e sbiadimento e propone il kit di adesivi a circa 13 euro. Dobbiamo rilevare che gli stickers sembrano aderire molto bene al rispettivo tasto e si suppone che una condizione permanente possa essere raggiunta in circa un’ora.
I colori utilizzati sono gli stessi della versione ufficiale di Digidesign e, come quest’ultima, è stato dato accento particolare a quei tasti/funzione che vengono utilizzati con maggiore frequenza:  Record, Insertion Follows Playback, etc.

Questo kit è compatibile con tutte le versioni di Pro Tools, compresa la release 8 ed include una salviettina per pulire la tastiera prima dell’applicazione degli adesivi.
Se non si è molto precisi nello stendere lo sticker è possibile riposizionarlo ma bisogna prestare attenzione a non premerlo troppo fino a che non si è sicuri del risultato altrimenti diventa un pochino difficile da rimuovere e riposizionare. Gli adesivi sono stati disposti in ordine in modo da poter agevolare la collocazione del giusto sticker sul relativo tasto.

Questi stickers si dimostrano adeguati alle aspettative professionali dell’utente medio, sebbene potessero essere incluse, a nostro avviso, alcune altre funzioni che sono frequentemente utilizzate ma che, in effetti, non vengono considerate propriamente delle quick keys.

Per quanto riguarda l’altro articolo sottoposto ai nostri test, Editors Keys ci ha messo a disposizione un skin siliconica che va a rivestire la nostra tastiera Apple  in alluminio.

Questa volta i comandi sono quelli di Logic e il copri keyboard si presenta in un colore nero capace di dare particolare contrasto ai comandi prevalenti di questo DAW.

La sensazione è piacevolissima al tatto e la skin aderisce alla perfezione alla nostra tastiera. Il materiale siliconico consente una aderenza perfetta e non si corre il rischio di vederla sgusciare per l’uso intenso.

Il colore nero ed il silicone hanno il difetto di sporcare con una certa facilità il prodotto ma è anche vero che, essendo lavabile, può essere rimessa a nuovo con pochissimo sforzo.
Una sottolineatura d’obbligo è quella relativa alla compatibilità con il layout della tastiera. Editors Keys utilizza come riferimento lo standard iso europeo o usa pertanto se si dispone una tastiera con layout italiano sarà necessario agire sulle preferenze di sistema per far corrispondere i tasti con i relativi comandi.

Il prezzo di questo secondo prodotto si attesta sui 36 euro ed è anch’esso disponibile per numerosi programmi musicali e non, compreso Serato Scratch Live.

[xrr rating=4/5]

Digidesign presenta D-Command Producer’s Desk

 

 

 

 

 

Digidesign ha presentato oggi D-Command® Producer’s Desk, un’elegante ed ergonomicamente funzionale unità di espansione per le popolarissime consolle ICON D-Command® and D-Command® ES. 

Per soddisfare le richieste degli utenti, l’unità D-Command Producer’s Desk offre una tastiera Pro Tools® Custom Keyboard (QWERTY), area per il mouse pad, hub USB e spazio per il monitor del computer o per scrivere e così permettere agli utenti di eseguire funzioni di editing sullo stesso livello dei fader e dei potenziometri e, allo stesso tempo, offrire uno spazio perfetto per l’alloggiamento del monitor. Producer’s Desk è stato progettato per armonizzarsi con le forme della consolle D-Command ed è disponibile in due tonalità: blu per D-Command originale e toni più scuri per la consolle D-Command ES.

 

 

D-Command Producer’s Desk sarà presto in distribuzione ed è attualmente disponibile in pre-ordine.