Archivi tag: MIDI

[News] Samplr viene aggiornata per gli iPad più recenti e aggiunge compatibilità Ableton Link

Samplr è una delle app musicali per iPad più amate. Carichi un campione e puoi riprodurlo e/o manipolarlo con le dita. È semplice da imparare, ma capace di risultati incredibilmente complessi e belli.

Questa straordinaria app musicale per iPad ha appena ricevuto il suo primo aggiornamento in cinque anni.

L’app musicale Samplr offre otto modalità di riproduzione, tutte molto interessanti.

Samplr non è uno dei tanti campionatori che potete trovare su App Store per il vostro iPad. È un’app immaginata e progettata da zero per il touchscreen dell’iPad. Dopo aver registrato o caricato un suono, puoi riprodurlo con uno dei sei diversi strumenti a disposizione.

Esiste un lettore base di tipo a nastro, in grado di riprodurre parti del campione in avanti e indietro, la cui velocità viene determinata dalle dita. Uno degli obiettivi dell’app, quando è stata concepita, era creare uno strumento live, come chitarra o tastiera, che evitasse al performer di nascondersi dietro lo schermo di un laptop.

E’ possibile tagliare un suono in sezioni (slices) e quindi manipolarlo individualmente, come i tasti di un piano o le corde di una chitarra. Un arco virtuale ti consente di accarezzare i campioni nella vita. Grazie all’ arpeggiatore si possono generare vari schemi, a seconda di quante dita sono posizionate sul campione e di quali parti del suono vengono toccate.

Samplr ha un’interfaccia utente veramente intuitiva e professionale, sin dal primo tocco. Inoltre, si possono impostare effetti per una qualsiasi delle sei tracce, oltre all’effetto master. Una volta appreso cosa fanno i vari controlli dell’interfaccia di Samplr e le differenze tra i sei strumenti di riproduzione, l’app è incredibilmente intuitiva.

Ma cosa offre di nuovo Samplr dopo questi 5 anni?

L’elenco delle nuove funzionalità di Samplr è breve, ma molto interessante.

. Supporto per Ableton Link

. Risolti i problemi di registrazione audio e importazione dei file

. Interfaccia utente migliorata per i nuovi iPad

. Sincronizzazione MIDI migliorata

Ableton Link è sicuramente la novità più significativa, perché consente di suonare in tempo reale, in sync, con altre app e anche con altre persone. Non solo, Samplr permette anche di registrare a tempo con gli altri componenti. La nuova interfaccia utente dell’iPad è un graditissimo update per chi utilizza un iPad di nuova generazione.

Samplr è disponibile su App Store a 32,99 €

[News] Pioneer Dj presenta il DJM-V10 Mixer 6 Canali

Link a PIoneer DJ

Il mixer DJ digitale DJM-V10 di Pioneer DJ è il primo di una nuova serie di prodotti, rivolto ai DJ audiofili e a quelli con esigenze di mixaggio, instradamento ed esecuzione più complesse rispetto alla media; il tipo di DJ per cui il DJM-900NXS2, ad esempio, può sembrare una scelta limitante.

In quanto tale, è la risposta di Pioneer ai mixer di Allen & Heath, e in particolare al modello PlayDifferently 1, che offre una vasta gamma di input, output e opzioni di routing, offrendo un livello di controllo senza precedenti e una miriade di opzioni per la personalizzazione del flusso di lavoro.

Dotato di 6 canali audio principali, ha una struttura interamente in metallo che conferisce un aspetto robusto e professionale. Con la migliore scheda audio di qualità di qualsiasi mixer Pioneer DJ fino ad oggi, e per ammissione di Pioneer DJ, migliore qualità audio rispetto al DJM-900NXS2, è un prodotto premium con un corrispondente prezzo premium.

Tra le caratteristiche più innovative di questo DJM-V10, troviamo un isolatore a tre bande controllato da manopole di grandi dimensioni, EQ a quattro bande per canale, filtri separati e canale FX (quest’ultimo con il proprio set di controlli dei parametri), compressori su ogni singolo ingresso per dare più “punch” al brano in riproduzione, un touchscreen nel Beat FX e possibilità di monitorare ingressi indipendenti su due paia di cuffie.

I DJ che suonano con apparecchiature extra (drum machine, sequencer, sintetizzatori, effetti e così via), o con altri DJ e / o musicisti, potranno contare su funzionalità come USB dual laptop, due canali microfonici (con equalizzatore condiviso) e molto altro ancora. Questo tipo di artisti sono sicuramente il mercato target per Pioneer Dj e il DJM-V10.

Da notare che, in questo DJM-V10, alcuni dei controlli che normalmente ti aspetteresti di trovare fisicamente sul hardware, come siamo stati abituati nella precedenti generazioni, sono stati trasferiti sul touchscreen. Ad esempio, le impostazioni della curva del fader per i crossfader e i fader dei canali sono ora controllate da qui.

Nel retro del DJM-V10 troviamo ovviamente tutti gli ingressi/uscite, Send/Insert Fx, Link, Mic etc. Ma la cosa che salta all’occhio é l’output digitale il digitale qui, che in presenza di impianti audio compatibili, ciò consente di avere un percorso del segnale completamente digitale dai lettori agli altoparlanti.

L’unità è stata progettata per essere utilizzata con i CDJ DJ Pioneer collegati in rete e, come con il DJM-900NXS2, può essere collegata ai CDJ tramite un hub.

Funziona anche con Rekordbox DJ in esecuzione su un laptop (c’è il pieno controllo Midi del mixer) e, in un prossimo aggiornamento, funzionerà con Serato DJ Pro e Traktor Dj, a condizione che l’utente abbia acquistato il pacchetto di espansione del kit Club di Serato DJ

Poiché mantiene il multi I / O del DJM-900NXS2, può anche essere utilizzato con software come l’app DJM-REC e l’app per effetti RMX per iPad di Pioneer DJ, per impostare la registrazione e gli effetti esterni.

DJM-V10 sarà disponibile dagli inizi di febbraio al prezzo di 3.299 euro.

[News] Photon AU: MIDI Recorder per iPad

Lo sviluppatore Anthony Saunders ha rilasciato Photon AU, un registratore MIDI per iPad.

Ecco di cosa si tratta:

Registra su iPad le performance MIDI utilizzando lo standard AU nella nostra DAW, permettendo poi di salvare/ esportare il risultato come file midi standard via e-mail o inviandolo direttamente ad altre app.

Si possono caricare i file midi usando Airdrop e selezionare la traccia da importare nella versione AU.

È possibile caricare fino a quattro pad con dati di file midi e riprodotti con variazioni di trasposizione, volume, tempo, parti definite come inizio / durata

Si può anche caricare un file midi come file Groove per consentirgli di sostituire il tempo o la velocità midi nel file midi registrato / caricato, conformando quindi il buffer midi al pattern groove (ad esempio effetti trancegate)

La maggior parte dei controlli sono automatizzati, come i parametri AU (registrazione rapida, controlli pad, riproduzione pad ecc.)

Un manuale di 24 pagine è disponibile sul sito dello sviluppatore (.pdf).

Prezzi e disponibilità

Photon AU è ora disponibile per 5,49 Euro su App Store

[News] Ableton e Native Instruments hanno Aderito Al Progetto di Redifinizione Dello Standard MIDI

Native Instruments

Una specifica MIDI aggiornata è stata a lungo discussa, ma se mai decollerà, avrà bisogno del buy-in di tutte le principali società di software e hardware musicale. Dopotutto, è stata l’adozione a livello di settore dello standard MIDI originale che ha assicurato che fosse, e continui ad essere, un così grande successo.

Siamo lieti di sapere, quindi, che sia Ableton che Native Instruments (insieme a molte altre aziende) si sono uniti alla MIDI Manufacturers Association per collaborare con altri sviluppatori software e hardware per estendere le potenzaliyà del MIDI. Le specifiche riviste proposte sarebbero progettate per consentire nuovi livelli di espressione e rendere più facili da configurare e utilizzare gli strumenti elettronici, il tutto mantenendo la compatibilità con i dispositivi MIDI 1.0.

Resta da vedere quando e come verranno aggiornate le specifiche MIDI, ma è bene sapere che alcuni dei più grandi attori del settore stanno mettendo insieme le loro idee per crearlo.

Potete tenere il passo con tutto ciò che è nuovo nel mondo del MIDI sul sito web dell’Associazione MIDI.

[News] Audiotent: MEtric analog bass loops

Metric è una potente raccolta di 107 loop di bassi analogici.

Tutti i campioni sono stati creati e registrati utilizzando apparecchiature analogiche per dare accesso alla fascia bassa, calda e solida di cui abbiamo bisogno per le nostre produzioni

Ciascuno dei 107 loop di basso è davvero differente l’uno dall’altro. Offre diversi modelli e design del suono

Inoltre l’utente puà addentrarsi nelle nuove tecniche di programmazione dei bassi grazie ai 47 file MIDI inclusi.

DEMO 1
DEMO 2


Il pacchetto ha un costo di 23$ e può essere acquistato dal sito di Audiotent