Archivi tag: DJ

[News] Amazon rilascia la propria App dedicata agli Artisti

Dopo Spotify ed Apple Music, anche Amazon Music rilascia una piattaforma di analisi per musicisti chiamata Amazon Music for Artists. Altri servizi di streaming musicale, come Spotify e Apple Music, hanno messo a disposizione strumenti simili già da un po ‘al fine di fornire agli artisti spunti e statistiche sui fan e sulle loro abitudini di ascolto. Ma c’è una grande aggiunta qui: i dati vocali, che sono sempre più importanti nella nostra vita quotidiana e un fattore trainante per la scoperta della musica.

Statistiche Amazon Music for Artists

Amazon Music for Artists è disponibile sia come app per iOS e Android, ma anche come sito Web di accompagnamento sul sito all’indirizzo artist.amazonmusic.com. L’app offre informazioni dettagliate, come le statistiche di ascolto totali di una canzone o la possibilità di osservarne le performance nelle ultime 24 ore. Nel contempo, il sito Web fornisce informazioni più dettagliate su come utilizzare l’app, interpretare i dati, suggerimenti per una migliore scoperta da parte dei fan e altro ancora.

Le risorse sull’app sono simili a quelle offerte su altre piattaforme. Gli artisti possono vedere dove sono di base i fan con approfondimenti sulla posizione, dati di streaming in tempo reale, vedere quali fan interagiscono maggiormente con loro e tenere traccia delle playlist e delle stazioni di Amazon Music su cui viene visualizzata la loro musica.

I dati disponibili partono dal 2018 e si aggiornano sull’app ogni due ore.

Amazon Alexa Echo

La differenza più importante rispetto alle piattaforme concorrenti? Amazon fornisce approfondimenti su come un artista sta facendo tendenza su Alexa. L’app non solo mostra il numero totale di richieste vocali di un artista, ma mostra anche i dettagli sui vari modi in cui le persone richiedono i brani, ad esempio per artista, album, brano o testo.

I dati dei comandi vocali introducono nuovi modi in cui gli artisti possono approfondirei dati e le strategie di promozione rivolte al proprio pubblico. L’anno scorso alla conferenza Music Biz di Nashville, il direttore di Amazon Music ha dichiarato durante un panel che “Alexa, play …” è il secondo comando più popolare per il dispositivo dietro “Alexa, imposta un timer”. Ci sono anche altri modi in cui gli artisti possono utilizzare Alexa a proprio vantaggio, come sottolineato dal sito Web Amazon Music for Artists. I fan possono impostare una canzone da suonare come sveglia mattutina o chiedere ad Alexa di seguire un artista su Amazon Music per ricevere notifiche sulla nuova musica non appena viene rilasciata.

App Amazon Music for Artists

L’app è ora disponibile per il download per iOS e Android, ma l’adesione non è istantanea. CD Baby ha stretto una partnership con Amazon Music per il lancio dell’app, quindi gli artisti distribuiti tramite CD Baby verranno esaminati rapidamente se fanno richiesta di un profilo artista. Amazon Music afferma che altri distributori verranno aggiunti molto presto.

[News] Steinberg: Nuova Scheda Audio UR24C per Dj e Producers

Steinberg ha annunciato oggi la disponibilità immediata della sua nuova interfaccia audio: l’UR24C. È l’ultima di un’intera gamma di interfacce USB 3.0 UR-C progettate per musicisti, produttori e artisti.

Come per ogni interfaccia UR-C, UR24C fornisce connettività USB Type-C (USB 3.1 Gen 1 SuperSpeed) per garantire la compatibilità universale con PC e Mac, nonché con dispositivi iOS. Presenta una risoluzione audio a 32 bit / 192 kHz, MIDI e offre potenza DSP per l’utilizzo degli effetti durante il monitoraggio dell’audio senza latenza.

Accanto al mixer dspMixFx che accede agli effetti DSP – riverbero REV-X, Channel Strip e Guitar Amp Classics – l’UR24C viene fornito con un pacchetto software completo: il software di produzione musicale Cubase AI, la suite FX FX composta da effetti e strumenti di elaborazione del suono, versioni native degli effetti DSP (compatibili con VST 3 e AU) e l’app di produzione musicale Cubasis LE per iPad.

L’UR24C presenta due ingressi combo Neutrik bilanciati, preamplificatori microfonici D-PRE di alta qualità, due uscite principali TRS, quattro uscite linea RCA e ingressi e uscite MIDI. La sua specialità risiede nelle modalità di monitoraggio commutabili per le cuffie: la modalità DAW viene utilizzata per produrre musica con un DAW, come Cubase o Nuendo, in cui il segnale dall’uscita 1 o dall’uscita 2 viene scelto come sorgente cuffie, consentendo all’utente di regolare il bilanciamento dei segnali dal DAW e dagli ingressi dell’UR24C.

La modalità DJ dovrebbe essere utilizzata per esibizioni con software DJ e basi musicali in cui il segnale è diviso in modo che il suono mono master sia emesso sul lato destro delle cuffie e il suono mono cue a sinistra, consentendo anche all’utente di regolare il bilanciamento di entrambi i segnali.

Stefan Schreiber, Senior Marketing Manager di Steinberg, ha commentato: “Con la sua qualità costruttiva, componenti di prima classe e risoluzione a 32 bit / 192 kHz, l’intera gamma di interfacce UR-C stabilisce uno standard molto elevato. UR24C include tutti questi vantaggi competitivi, ma presenta anche un concetto unico e flessibile di monitoraggio che funziona sia in studio che sul palco. ”

Disponibilità e prezzi

L’interfaccia audio UR24C sarà disponibile nel primo trimestre di quest’anno tramite il negozio online Steinberg e presso i rivenditori. La disponibilità può variare in base alla regione. Il prezzo al dettaglio suggerito è di 249 euro, IVA inclusa tedesca.

Funzionalità chiave

• Interfaccia audio USB 3.0 a 32 bit integer / 192 kHz con USB-C
• 2 preamplificatori microfonici D-PRE di classe A che supportano l’alimentazione phantom 48 V.
• 2 ingressi combo XLR / TRS analogici (interruttore Hi-Z sull’ingresso 1 per chitarra elettrica), 4 uscite di linea RCA e 2 uscite principali TRS
• Le modalità monitor commutabili (DAW / DJ) cambiano la funzione dell’uscita cuffie
• Monitoraggio DSP privo di latenza con riverbero REV-X, Channel Strip e Guitar Amp Classics (incluse anche le versioni plug-in VST 3 e AU) insieme alla manopola monitor mix
• Funzionamento tramite bus USB 3.0 (è richiesto un alimentatore opzionale per USB 2.0)
• Ingresso e uscita MIDI
• Robusto involucro metallico
• Include la versione di download del software DAW Cubase AI e l’applicazione di editor Cubasis LE per iPad e dspMixFx per Windows, macOS e iOS
• Compatibilità multipiattaforma per Windows, macOS e iOS

[News] UDG GEAR lancia i Flight Case Pick Foam Multi Formato

udglogo

 


UDG GEAR una delle aziende leader nella produzione di accessori per i DJ / produttori e vincitrice del premio Best Accessory DJ Mag Tech Award annuncia il lancio di Pick Foam Flight Case Multi Format in taglia S, M, L, XL, 2XL e giradischi con alternativa di colore Nero e Argento.

Caratteristiche principali:

  • Materiali

Tutti i flight case in schiuma Pick sono realizzati in alluminio, fornendo così una struttura estremamente stabile e leggera rispetto ai tradizionali flight case. I lati interni sono protetti con schiuma Pick & Pluck composta da due strati separati, ciascuno dei quali consente all’utente di creare scomparti personalizzati. La schiuma Pick & Pluck di ricambio è disponibile come accessorio opzionale a pagamento.

  • Tecnologia

Completamente foderato con imbottitura protettiva in schiuma ad alta densità. Superficie di finitura Black Diamond. Profili in alluminio resistenti alla corrosione con forti angoli arrotondati.

  • Design

Maniglia ergonomica e robusta. Per il case destinato ai giradischi è previsto il foro di accesso per il cavo posteriore con tanto di coperchio. Tutti dispongono di una robusta chiusura a farfalla su due lati e cerniere in metallo massiccio. Piedini in gomma nella parte inferiore per supporto in posizione eretta con diversi rivetti aggiuntivi per una migliore solidità.

• UDG Ultimate Pick Foam Flight Case Multi Format S Nero / Argento disponibile a € 79,95
• UDG Ultimate Pick Foam Flight Case Multi Format M Nero / Argento disponibile a € 99,95
• UDG Ultimate Pick Foam Flight Case Multi Format L Nero / Argento disponibile a € 119,95
• UDG Ultimate Pick Foam Flight Case Multi Format XL nero / argento disponibile a € 139,95
• UDG Ultimate Pick Foam Flight Case Multi Format 2XL nero / argento disponibile a € 159,95
• UDG Ultimate Pick Foam Flight Case Multiformato Giradischi Nero / Argento disponibile a € 99,95

[News] Pioneer Dj presenta il DJM-V10 Mixer 6 Canali

Link a PIoneer DJ

Il mixer DJ digitale DJM-V10 di Pioneer DJ è il primo di una nuova serie di prodotti, rivolto ai DJ audiofili e a quelli con esigenze di mixaggio, instradamento ed esecuzione più complesse rispetto alla media; il tipo di DJ per cui il DJM-900NXS2, ad esempio, può sembrare una scelta limitante.

In quanto tale, è la risposta di Pioneer ai mixer di Allen & Heath, e in particolare al modello PlayDifferently 1, che offre una vasta gamma di input, output e opzioni di routing, offrendo un livello di controllo senza precedenti e una miriade di opzioni per la personalizzazione del flusso di lavoro.

Dotato di 6 canali audio principali, ha una struttura interamente in metallo che conferisce un aspetto robusto e professionale. Con la migliore scheda audio di qualità di qualsiasi mixer Pioneer DJ fino ad oggi, e per ammissione di Pioneer DJ, migliore qualità audio rispetto al DJM-900NXS2, è un prodotto premium con un corrispondente prezzo premium.

Tra le caratteristiche più innovative di questo DJM-V10, troviamo un isolatore a tre bande controllato da manopole di grandi dimensioni, EQ a quattro bande per canale, filtri separati e canale FX (quest’ultimo con il proprio set di controlli dei parametri), compressori su ogni singolo ingresso per dare più “punch” al brano in riproduzione, un touchscreen nel Beat FX e possibilità di monitorare ingressi indipendenti su due paia di cuffie.

I DJ che suonano con apparecchiature extra (drum machine, sequencer, sintetizzatori, effetti e così via), o con altri DJ e / o musicisti, potranno contare su funzionalità come USB dual laptop, due canali microfonici (con equalizzatore condiviso) e molto altro ancora. Questo tipo di artisti sono sicuramente il mercato target per Pioneer Dj e il DJM-V10.

Da notare che, in questo DJM-V10, alcuni dei controlli che normalmente ti aspetteresti di trovare fisicamente sul hardware, come siamo stati abituati nella precedenti generazioni, sono stati trasferiti sul touchscreen. Ad esempio, le impostazioni della curva del fader per i crossfader e i fader dei canali sono ora controllate da qui.

Nel retro del DJM-V10 troviamo ovviamente tutti gli ingressi/uscite, Send/Insert Fx, Link, Mic etc. Ma la cosa che salta all’occhio é l’output digitale il digitale qui, che in presenza di impianti audio compatibili, ciò consente di avere un percorso del segnale completamente digitale dai lettori agli altoparlanti.

L’unità è stata progettata per essere utilizzata con i CDJ DJ Pioneer collegati in rete e, come con il DJM-900NXS2, può essere collegata ai CDJ tramite un hub.

Funziona anche con Rekordbox DJ in esecuzione su un laptop (c’è il pieno controllo Midi del mixer) e, in un prossimo aggiornamento, funzionerà con Serato DJ Pro e Traktor Dj, a condizione che l’utente abbia acquistato il pacchetto di espansione del kit Club di Serato DJ

Poiché mantiene il multi I / O del DJM-900NXS2, può anche essere utilizzato con software come l’app DJM-REC e l’app per effetti RMX per iPad di Pioneer DJ, per impostare la registrazione e gli effetti esterni.

DJM-V10 sarà disponibile dagli inizi di febbraio al prezzo di 3.299 euro.

[News] SIAE Adotterà la Blockchain su 5G per Tracciare il Copyright

Il progetto si ripromette di realizzare un sistema che sfrutti le nuove tecnologie per rendere più efficiente la gestione del copyright sulle reti di nuova generazione, come il 5G, che sta progressivamente prendendo piede in Italia.

Per prima cosa si costruirà un registro decentralizzato degli aventi diritto basato su tecnologie Blockchain, che consentirà l’identificazione univoca dei titolari dei diritti d’autore. Tale strumento è propedeutico per la futura implementazione di una gestione automatica e diretta dei flussi finanziari tra gli utilizzatori e gli aventi diritto. Il tutto sarà realizzabile grazie all’utilizzo di transazioni regolate da protocolli informatici sviluppati su reti 5G.

L’obiettivo è quello di garantire una migliore monetizzazione dei diritti attraverso una gestione più capillare dei contenuti online, così da valorizzare al meglio i prodotti dell’industria creativa. Il progetto, secondo quanto spiegato nella Scheda Illustrativa, sarebbe inoltre replicabile a livello internazionale e “permetterà lo sviluppo dell’industria creativa (radicata su tutto il territorio nazionale) grazie ad una più efficace monetizzazione della creatività dei piccoli artisti e creatori“.

Ricordiamo che SIAE è reduce da un lungo periodo in cui è stata bersaglio si innumerevoli critiche, accusata da sempre di essere lenta nel percepire i cambiamenti di un mondo sempre più tecnologico.

In tal senso, la concorrente Soundreef ha indubbiamente avuto un ruolo positivo di stimolo e di spinta all’innovazione per l’ex monopolista, un pò come lo è stata ILIAD nel mercato della telefonia mobile. Prendiamo quindi come buon auspicio un percorso di aggiustamento partito con l’introduzione di importanti novità quali il deposito online delle opere, la firma elettronica, il borderò online e via discorrendo.