[Recensione] Traktor’s 12: Gli effetti di Traktor nel Sequencer Preferito

Per coloro che si sono abituati in modo maniacale alla gamma di effetti disponibili all’interno di Traktor Pro, Native Instruments ha rilasciato un pacchetto in cui sono stati selezionati 12 fra gli Fx più noti del programma per dj e resi disponibili come effetti da installare ed utilizzare all’interno del proprio sequencer preferito. Traktor’s 12, rende possibile ciò che prima era fattibile solo attraverso un laborioso routing di audio e MIDI sync tra Traktor e il DAW. Tuttavia va subito precisato che il package non è offerto nel formato plug-in VST/AU/RTAS, ma come componente aggiuntivo all’interno di Guitar Rig. Infatti, sia che lo si acquisti all’interno del Komplete 7 o come pacchetto indipendente, Traktor’s 12 è corredato di un Guitar Rig Player andando a celebrare così una sorta di matrimonio tra ambienti così distanti come quello del djing e quello dei chitarristi rock. In verità questa politica ha portato progressivamente a far emergere Guitar Rig come una sorta di coltello svizzero degli effetti, piuttosto che come ambiente di lavoro dedicato alla nicchia del genere rock/live.

Questa filosofia di integrazione è immediatamente percebile anche a livello di interfaccia grafica, allorchè si lanci un’istanza di Guitar Rig, sia in versione stand alone che come plug-in. I parametri del Traktor’s 12 sono gestiti da un massimo di 4 controlli rotativi e/o 4 pulsanti, anzichè avere un comando per ciascuna funzione della sezione effetti. Ciò comporta che alcuni comandi abbiano il compito di gestire molteplici funzionalità come nel caso del filtro passa alto e passa basso designati ad un unico controllo rotativo che tenuto in posizione centrale non incide minimamente sul suono, mentre interviene con un hi-pass o low-pass allorchè lo si muova a destra o sinistra.

Se si desidera utilizzare il package in modalità avanzata è possibile intervenire sui 120 preset inclusi e che traggono la loro efficacia ed originalità dalla combinazione delle funzionalità base dei Trakor’s Fx e i componenti e modificatori che sono disponibili nel Guitar Rig Player come lo Step Sequencer, LFO o Analog Sequencer. I 12 effetti selezionati tra i 28 originari di Traktor sono: Delay, Reverb, Formant, Peak, LoFi, Ring Modulator, Mulholland Drive, BeatMasher, Gater, Reverse Grain, Transpose Stretch e Beat Slicer.

Demo Effetti

Spiazza un pò ritrovare nella selezione dei 12, alcuni effetti che vanno teoricamente a competere con analoghi Fx presenti nella potente dotazione di Guitar Rig ma, approfondendo , ci si rende conto che la loro unicità e la matrice prettamente DJ con cui sono stati concepiti li rende più che sensati e dedicati. E’ il caso del Mulholland Drive, del Delay o il Reverb.

Le punte di diamante del package ci sono sembrati però il Beat Masher, il Reverse Grain e il Transpose Stretch che possono essere utilizzati per dare originalità e freschezza alle parti ritmiche diversamente statiche e scontate, oppure utilizzati a livello estremo per generare effetti grain di sicuro impatto. Non nascondiamo che esistono altri prodotti in grado di offrire performance comparabili al Traktor’s 12 ma, alla resa dei conti, gran parte di esse si collocano in una fascia di prezzo ben più alta di quanto offerto da Native Instuments. Non dimentichiamo poi che lo scopo di questo package è garantire la familiarità acquisita con gli effetti disponibili in Traktor a quei DJ che si ritrovano a produrre la loro musica nel proprio sequencer preferito.

Il prezzo del pacchetto è 69 euro

Lascia un commento